Milano , 18 dicembre 2017   |  

Milano: arrestata banda di borseggiatori

I Carabinieri del Comando di Rho (Milano) hanno condotto un indagine che ha portato a sgominare una banda dedita a borseggi in esercizi commerciali

I Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno dato esecuzione, nelle province di Milano, Cremona e Mantova, a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano, Dott.ssa Sofia Fioretta, nei confronti di 11 sudamericani (6 peruviani, 4 cubani e 1 colombiano), di età compresa tra i 26 e i 59 anni, ritenuti responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati e borseggi all’interno di alberghi, ristoranti, esercizi commerciali, aeroporti e altri luoghi aperti al pubblico.

L’indagine, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Rho (Mi) e coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, Sost. Proc. Dott. David Monti, ha consentito di documentare l’esistenza di un gruppo criminale, con base operativa a Milano, che pianificava e poneva in essere furti in tutto il nord Italia. Il modus operandi utilizzato consisteva nell’individuare gli obiettivi più remunerativi per livello di clientela e fasce orarie di affluenza, organizzare gruppi di 3/4 persone, in contatto tra loro con auricolari e conversazioni di gruppo tramite “app” scaricate sugli smartphone, per meglio coordinarsi durante la commissione degli illeciti e, infine, asportare bagagli e borse alle vittime approfittando o provocando un momento di distrazione.

Gli approfondimenti investigativi hanno consentito di accertare la responsabilità del sodalizio criminale in ordine alla commissione di oltre 50 furti, commessi nell’arco di soli 3 mesi all’interno di hall di alberghi, centri commerciali e aeroporti. Nel corso dell’attività, nell’aprile scorso, erano già state arrestate in flagranza di reato 4 persone.

Due di loro erano state bloccate dai militari dopo il furto della borsa di una designer 46enne, in città per il Salone del Mobile, avvenuto nel ristorante di un hotel di Lainate (Mi). Presso l’abitazione milanese di via Padova, condivisa con 2 donne, erano state rinvenute oltre 100 borse, portafogli, occhiali da sole, oltre a documenti falsi e timbri per visti aeroportuali di Argentina, Grecia, Nicaragua e Portogallo.

Durante l’esecuzione delle perquisizioni locali sono stati tratti in arresto in flagranza del reato di ricettazione ulteriori 5 sudamericani incensurati (3 cileni e 2 peruviani), in quanto, nel loro appartamento in zona Niguarda di Milano, sono stati rinvenuti monili in oro, borse, portafogli, denaro in contante, nonché arnesi da scasso, un rampino artigianale e un test per la verifica dell’oro.

Gli arrestati sono stati condotti a San Vittore, dove rimangono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Agosto 1419 posa della prima pietra dello Spedale degli Innocenti a Firenze, ritenuto il primo edificio rinascimentale mai costruito

Social

newTwitter newYouTube newFB