Lecco, 18 aprile 2017   |  

Meteo: arrivano i venti freddi dalla Scandinavia, temperature giù anche di dieci gradi

Francesco Nucera: “Fino a venerdì l'Italia sarà raggiunta da queste correnti, più coinvolte le Adriatiche ed il Sud peninsulare”

la situazione attesa tra mercoled e gioved 3bmeteo 77873

“Sarà un vero e proprio colpo di coda dell'inverno quello che attende l'Italia nei prossimi giorni per via di una massa d'aria fredda che dilagherà da nord verso sud” - a dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge - “L'aria fredda dopo aver attraversato gran parte dell'Europa centro settentrionale sta per riversarsi sul Mediterraneo determinando un ribaltone meteo”.

ACQUAZZONI SPARSI, NEVE ANCHE SOTTO I 1000m- L'apice di questa parentesi invernale sarà raggiunta tra mercoledì e giovedì. Le precipitazioni non saranno organizzate e si avranno perlopiù acquazzoni a carattere sparso sulle regioni adriatiche ed il Sud peninsulare. Altrove invece il tempo sarà più soleggiato, seppur con nuvole di passaggio. Un po' di neve tornerà sulla dorsale centro meridionale anche sotto i 1000m.

LE TEMPERATURE ANDRANNO SOTTO MEDIA- Le temperature subiranno un deciso abbassamento ovunque, anche superiore agli 8/10°C rispetto ai valori del periodo precedente la Pasqua; di conseguenza si andrà ovunque sotto le medie del periodo. La sensazione di freddo sarà acutizzata dal rinforzo del vento di Bora, Grecale e Tramontana. Da venerdì temperature in graduale aumento.

“Queste situazioni in Primavera dovrebbero essere la normalità. L'anomalia vera e propria risulta invece il prolungato periodo sopra media termica che abbiamo sperimentato fino a questo momento” - concludono da 3bmeteo.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newTwitter newYouTube newFB