Lecco, 05 ottobre 2020   |  

Mauro Gattinoni nuovo sindaco di Lecco

di Alberto Comuzzi

Il candidato del centrosinistra ha prevalso su quello di centrodestra, Peppino Ciresa, per 31 voti. La città per altri cinque anni sarà governata da una giunta nel solco delle due precedenti guidate da Virginio Brivio.

GATTMACroppedImage720439 mauro gattinoni api lecco

Mauro Gattinoni, nuovo sindaco di Lecco

I Lecchesi hanno scelto Mauro Gattinoni come sindaco facendolo prevalere con 31 voti di preferenza. Votandolo non solo lo hanno premiato rispetto a Peppino Ciresa, il candidato del centrodestra, ma hanno favorito la lista di sinistra mostrando di essere soddisfatti di quanto fatto negli ultimi dieci anni dall'Amministrazione Brivio.

È una scelta di continuità che conferma l'anima progressita della città. Complimenti al nuovo primo cittadino che ora dovrà dare corso alle promesse fatte in campagna elettorale.

Va dato atto che l'area culturale in cui è cresciuto il neo sindaco non è propriamente di sinistra, intesa come militanza nell'originario Partito comunista e nelle sue successive evoluzioni semantiche, ma in quella più moderata della Margherita (i cattolici che hanno scelto di aderire al Prtito democratico).

Il suo non sarà un compito facile perché nell'azione di governo della città dovrà tenere conto delle spinte dei compagni di viaggio che lo hanno sostenuto e che si sentono gli autentici depositari dei valori della sinistra radicale.

Dalla composizione della giunta si comprenderà l'esatto peso politico delle aree culturali che la sosterranno. Semplificando: se prevarrà il centro-sinistra o il sinista-sinistra-centro.

Mauro Gattinoni, che per anni ha diretto l'Associazione piccole medie imprese e che ha un'età, 42 anni, di grandi energie, ha le carte in regola per reggere – si spera per lui e per i Lecchesi – eventuali sommovimenti tra le mura di Palazzo Bovara. Quello che avrebbe costituito, se non il nuovo, almeno l'alternativo che avanza, non è piaciuto alla maggioranza dei Lecchesi che hanno preferito la conservazione. Il voto democraticamente espresso va rispettato e onorato, sempre; anche se non è detto che la maggioranza abbia sempre ragione. In bocca al lupo a Mauro Gattinoni e alla città.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Gennaio 1986  Regno Unito e Francia annunciano i piani per la costruzione del tunnel della Manica

Social

newTwitter newYouTube newFB