Lecco, 31 luglio 2020   |  

Marco Piazza è il nuovo direttore di Api Lecco e Sondrio

Dal 1992 lavora nell’associazione di categoria: “Ci aspetta un periodo difficile, ma ne usciremo anche questa volta, le nostre imprese hanno fondamenta solide”

Marco Piazza

Il Consiglio di Api Lecco e Sondrio ieri ha deliberato all’unanimità la nomina a direttore della struttura di Marco Piazza con Mario Gagliardi vice-direttore.

Marco Piazza, lecchese di 49 anni, lavora in Api Lecco dal 1992, in 28 anni di carriera all’interno della realtà associativa ha sviluppato una conoscenza profonda del mondo imprenditoriale del territorio.

Piazza negli Anni 90 ha cominciato a lavorare all’interno di Api nel sindacale, quindi è passato al settore fiscale e poi alla finanza agevolata. Negli anni Duemila è stato tra gli ideatori, e ancora oggi ne è il responsabile, dell’ufficio estero di Api che affianca decine di aziende lecchesi e valtellinesi nello sviluppo oltreconfine dei propri mercati: negli anni l’internazionalizzazione è cresciuta e oggi è tra i servizi più importanti dell’associazione. Piazza, inoltre, ricopre ruoli anche in Confapi Lombardia, dal 2014 è diventato vice-direttore di Api Lecco e Sondrio e da ieri è direttore della struttura.

“Per me è un momento molto importante – commenta Piazza la nomina a direttore – lavoro in Api da 28 anni e come si dice spesso per i nostri imprenditori: ho fatto tutta la “gavetta” prima di arrivare qui. Sono molto onorato di ricoprire questo ruolo che ho visto esercitare a uomini che sono stati dei punti di riferimento per me come Alberto Passerotto e Maurizio Bario. Divento direttore in un periodo non certo semplice per le nostre imprese, abbiamo passato mesi incredibili fronteggiando un’emergenza mai vissuta prima. La nostra associazione di categoria ha dato il 101% in questa emergenza per stare al fianco delle nostre associate e ringrazio tutto lo staff per il lavoro straordinario che ha svolto. Ci aspettano mesi difficili e complicati, ma sono sicuro che sia noi sia le nostre aziende sapremo reggere anche a questa tempesta: le nostre imprese sono costruite su fondamenta solide. Ringrazio il presidente Luigi Sabadini e tutto il consiglio di Api Lecco e Sondrio per la nomina e la fiducia nei miei confronti”.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Agosto 1981 in Italia viene abolito il matrimonio riparatore, che annullava gli effetti penali di uno stupro qualora la vittima avesse acconsentito a sposare il suo assalitore

Social

newTwitter newYouTube newFB