Lecco, 29 agosto 2017   |  

Londra, una bambina cristiana affidata a due famiglie musulmane

Don Paolo Ventura: la voce autorevole della Chiesa e la comunità internazionale trovi il coraggio di indignarsi e di reagire

times 675

Il rispetto per la religione cristiana? Per una buona parte del mondo musulmano è ancora un optional. E lo dimostra la storia che viene da Londra della bambina cristiana di 5 anni, tolta alla famiglia d'origine nel distretto londinese di Tower Hamlets e affidata a due diverse coppie di musulmani che la "educano" alla religione islamica, come racconta il noto giornale inglese Times.

Alla bambina i genitori affidatari hanno tolto la collanina con il crocifisso che portava al collo e le hanno detto che gli spaghetti alla carbonara, regalo della sua mamma, lì sono proibiti e, per di più, questa famiglia affidataria starebbe incoraggiando la bimba ad imparare la lingua araba.

Nella prima famiglia affidataria la mamma indossava il niqab, la lunga tunica nera integrale. Nella seconda il burqa, che si mette "solo" quando si esce di casa. La mamma naturale dice che alla figlia avrebbero detto che Natale e Pasqua sono feste stupide.

Fatti che, qualora dovessero essere accertati, sono gravi e allarmanti. Ci auguriamo che diritti e buon senso prevalgano e che, di fronte a simili notizie, la voce autorevole della Chiesa e la comunità internazionale trovi il coraggio di indignarsi e di reagire di fronte a quello che è una vera e propria violazione della libertà religiosa che assume la forma del plagio.

 Don Paolo Ventura

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Novembre 1992 l'Assemblea Federale della Cecoslovacchia vota per dividere la nazione in Repubblica Ceca e Slovacchia a partire dal 1 Gennaio 1993

Social

newTwitter newYouTube newFB