Milano, 20 marzo 2019   |  

Per l'olio di Perledo due importanti premi da Slow Food

Nella guida agli extravergini di Slow food sono presenti ben sette oli prodotti al frantoio di Biosio.

IMG 20190317 WA0002

Anche quest'anno non mancano i riconoscimenti per l'olio di Perledo. Un prodotto ormai divenuto d'eccellenza e simbolo dell'agricoltura lariana di qualità. Nello scorso week end le aziende di Fabio Festorazzi e Stefania Mattarelli sono state premiate da Slow Food con il riconoscimento di Grande olio e Grande olio slow.

Tanti sono i fattori che hanno portato nel corso degli anni ad ottenere questi risultati, non solo a Perledo, ma su tutto il territorio lariano, tant'è che proprio sulla guida agli extravergini di Slow food sono presenti ben sette oli prodotti al frantoio di Biosio.

A pagare è sicuramente il lavoro di squadra messo insieme dagli olivicoltori, dal frantoio dell'azienda Poppo, dall'assistenza tecnica degli agronomi Borrelli e Ghilardi, dal sostegno delle associazioni olivicoltori (Oliper , Aipol, Consorzio DOP, Consorzio della patata di Esino), dalle comunità montane della Valsassina e di Galbiate. Un lavoro d equipe sempre più rivolto alla qualità che sta indubbiamente portando risultati importanti.

Per il nostro lago tanto amato e frequentato dai turisti l'olio e l' olivicoltura sono sicuramente un grande valore aggiunto.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Aprile 2008 a San Giovanni Rotondo (Foggia), la salma di san Pio da Pietrelcina viene esposta alla venerazione dei fedeli.

Social

newTwitter newYouTube newFB