Lierna, 29 dicembre 2016   |  

Lierna: il nipote di Castiglioni lascia l'associazione in memoria del nonno

Una decisione presa in dissenso con l'amministrazione comunale guidata da Edoardo Zucchi.

Giannino Castiglioni nel suo atelier 650x454

Giannino Castiglioni nel suo atelier, circondato da bozzetti di figure maschili per il ciclo di Montevideo (http://www.mondointasca.org)

Una lettera di pubbliche dimissioni indirizzata all'associazione creata in onore del nonno per favorire la creazione di una gipsoteca a Lierna. Giannino Castiglioni, nipote dell'omonimo artista e scultore milanese, rende note le circostanze che hanno portato alla sua uscita dall'associazione dopo tre anni di presidenza in dissenso con l'amministrazione comunale guidata da Edoardo Zucchi.

Spettabile Consiglio,
Desidero informarVi che, a seguito di quanto emerso nel corso della riunione in oggetto, è con grande rammarico che rassegno le mie pubbliche dimissioni, dalla carica di Presidente e anche da eventuale Consigliere.
La mia intenzione era di poter collaborare con almeno alcuni dei Consiglieri che dal tempo della Fondazione hanno lavorato formando un “team” eccezionale, ma il Signor Edoardo Zucchi ha presentato altri nomi, peraltro non presenti, escludendo anche la mia persona, mentre nella votazione segreta ho ottenuto inaspettati consensi, nonostante il mio nominativo non comparisse tra quelli elencati in precedenza.
L’impegno dimostrato in questi tre anni, ha visto la realizzazione del volume “L’Arte del Fare, Giannino Castiglioni Scultore”, omaggio a questo artista che tanto ha amato Lierna e dove ci sono gessi di molte opere conservate attualmente presso una sede provvisoria.
La mia casa e l’archivio sono stati messi a disposizione di tutti i collaboratori per le varie ricerche dando il massimo dell’aiuto.
Voglio ringraziare i Liernesi e tutti coloro che hanno preso parte alle manifestazioni organizzate in questi anni sia a Lierna che a Milano, (Biblioteca Ambrosiana), Cimitero Monumentale, Bergamo, Dalmine, Magenta, Firenze, FAI, Morbegno e altre ancora.
Distinti saluti.
Giannino Castiglioni

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Febbraio 1848  Karl Marx e Friedrich Engels pubblicano il Manifesto del Partito Comunista

Social

newTwitter newYouTube newFB