Lecco, 08 aprile 2017   |  

Libertà e Autonomia e Lega: riappaltare la ciclabile Lecco-Abbadia

I gruppi di minoranza provinciale: Proponiamo un tavolo tecnico permanente in Provincia di Lecco

sopralluogo ciclabile abbadia lecco lago 16

“Siamo al capolinea, la ciclo-pista Lecco Abbadia così come è stata a suo tempo appaltata non avrà più la luce, è il momento di prenderne atto e di guardare oltre, così stiamo solo perdendo del tempo”. Così i consiglieri provinciali di Libertà e Autonomia e della Lega Nord- FdI e F.I..

“Giunti a questo Punto è il momento di prenderne atto e ripartire da quello che è salvabile a oggi – proseguono – Dall’idea di realizzare la ciclopista alla volontà più volte manifestata, anche pubblicamente, da parte di Anas di realizzarla, sino alla necessità che ha il territorio di vedere questa opera realizzata. E’ un collegamento troppo importante per la sicurezza dei ciclisti e per congiungere Lecco con i comuni della riviera del Lario, oggi tagliati fuori da una SS 36 troppo pericolosa", continuano i gruppi di minoranza provinciale.

“Così però è inutile continuare, troppi i ritardi da quando avrebbe dovuto iniziare il suo iter realizzativo, troppo il tempo trascorso dalla realizzazione del progetto originario – proseguono i capigruppo di opposizione Micheli e Simonetti - Prendiamone atto, Anas faccia la variante che deve fare e appalti nuovamente se necessario l'opera, facendo tesoro degli errori che fino ad oggi ha commesso. Così ci sembra ormai ovvio che non si può andare avanti, non possiamo più prendere in giro i cittadini”.

“Noi come consiglieri provinciali ci impegneremo a un controllo costante e programmato con gli uffici competenti per fare in modo che il collegamento prenda finalmente slancio, infatti, promuoveremo un rapporto più costante con gli uffici competenti. Per fare questo i gruppi di provinciali di Libertà e Autonomia e Lega Nord F.d.I. e F.I. chiederanno formalmente al Presidente Polano la convocazione permanente e mensile di una riunione dei capigruppo alla quale dovranno partecipare, oltre che gli stessi consiglieri, anche i responsabili di struttura delle opere pubbliche (Provincia e Anas) affinché ci sia un costante e concreto aggiornamento sullo stato dell'arte delle opere pubbliche che vedono coinvolte direttamente o indirettamente la nostra provincia. La ciclopista Abbadia Lecco è un a nostra priorità, auspichiamo che le nostre proposte siano accolte da Anas e Provincia di Lecco", concludono Micheli e Simonetti.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Maggio 1937 comincia la costruzione a Roma dell'Eur 42, per celebrare nel 1942 il ventennale della marcia su Roma

Social

newTwitter newYouTube newFB