Lecco, 23 gennaio 2021   |  

L'Arcivescovo di Milano si rivolge al mondo dei media

Sabato 23 Gennaio, in occasione della festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, l’Arcivescovo di Milano incontra gli operatori della comunicazione

typewriter 1170657 640

Seguendo una tradizione avviata diversi anni fa, in occasione della festa di San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti, l’Arcivescovo di Milano incontra gli operatori della comunicazione per un momento di dialogo e riflessione. A causa delle misure restrittive imposte dalla pandemia, si è deciso quest’anno di rinviare l’incontro - previsto per sabato 23 gennaio - ai prossimi mesi.

Con il desiderio di volere comunque condividere alcune riflessioni sul ruolo e le responsabilità dei media in questo periodo così complesso, mons. Mario Delpini ha scritto una breve “Lettera al Direttore”. Nel testo, rivolgendosi idealmente a tutti i giornalisti, l’Arcivescovo afferma anzitutto di volere esprimere la propria «ammirazione e gratitudine, perché in questo tempo tribolato voi siete rimasti al vostro posto, (…) per un senso del dovere, per una concezione del lavoro come servizio di pubblica utilità, per una vivacità culturale animata dal desiderio di vedere, di comprendere, di comunicare».

«Ritengo interessante per me e forse anche per i giornalisti - prosegue Delpini - rivisitare il ruolo dei media in questa tribolazione che sconvolge il mondo. Viene spontaneo infatti domandarsi: quale contributo ha dato al bene comune il comunicare dei media?». In questo senso l’Arcivescovo ripropone alcuni contenuti formulati nel Discorso alla città dello scorso 4 dicembre, nella Basilica di sant’Ambrogio, in particolare l’idea di «un’alleanza per contribuire tutti insieme a dare un volto alla società che ci aspetta che la renda desiderabile» e «l’importanza di condividere una visione che vede l’umanità come vocazione alla fraternità». «Su questi temi – conclude l’Arcivescovo - e sul ruolo della comunicazione in questa alleanza spero che si dia presto l’occasione per confrontarsi e forse addirittura per concordare qualche passo da compiere insieme».

download pdf Lettera ai giornalisti