Lecco, 09 maggio 2018   |  

Legge sull'Aborto: "Il sonno della ragione produce mostri"

La posizione de Il Centro di Aiuto alla Vita di Lecco e l'Associazione Difendere la Vita con Maria-Comitato di Lecco

sole tra le mani

Quest'anno ricorre il 40esimo anniversario dell'approvazione della legge 194 che ha legalizzato la pratica dell'aborto in Italia. Il Centro di Aiuto alla Vita di Lecco e l'Associazione Difendere la Vita con Maria-Comitato di Lecco commentano così:

Mentre siamo costantemente e doverosamente informati circa le vittime causate dal terrorismo e dalle tante guerre in atto nel mondo, una realtà altrettanto grave viene invece taciuta.
Non se ne parla, eppure essa determina ogni anno, secondo quanto rilevato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, tra i 40 e i 56 milioni di bambini uccisi attraverso la pratica violenta dell’aborto.
Circa 106 aborti ogni minuto! 106 esseri umani esattamente come te e me…solo un po’ più piccoli e del tutto senza tutele e diritti!
Eppure non sono dati statistici: sono persone. Persone che avremmo incontrato per strada ed avremmo chiamato Maria, Francesco, Michela, Alberto, Pietro ….
Persone che avrebbero arricchito le nostre giornate con la loro vita concreta, le loro scelte, i loro talenti ed i loro desideri.
Questa loro soppressione, questa drammatica verità non fa notizia e sembra non scandalizzare più nessuno. La cultura dominante, con i suoi ossequiosi strumenti di informazione, non ne parla più, con il risultato di trovarla rimossa dalle coscienze.
Tuttavia non possiamo dimenticarlo: l’aborto è la soppressione violenta e crudele di una persona umana.
Esattamente 40 anni fa, nel maggio 1978, il Parlamento italiano ha approvato una legge (la nr. 194) che ha reso legale la pratica dell’aborto, perdipiù a carico del nostro servizio sanitario.
Anche nel nostro paese, che si vanta di essere tra i più civili, da 40 anni vengono soppresse persone umane che hanno tutto il diritto di venire alla luce.
Fino al 2016, i casi di aborto in Italia sono stati 5.814.625!
Proprio la mentalità di accettazione ormai diffusa verso un “male” che è “legale” costituisce il danno più profondo portato dalla legge.
Purtroppo abbiamo taciuto abbastanza! Basta stare zitti! Apriamo gli occhi della ragione e del cuore e pensiamo con la nostra testa. A forza di silenzio, dove sta andando l’umanità?
C’è almeno un passo che possiamo fare: non permettere al potere di addormentare la nostra coscienza su questa drammatica realtà.
Maggio 2018 – nel 40.mo della legge 194

Centro di Aiuto alla Vita - Lecco
Associazione Difendere la Vita con Maria – Comitato di Lecco

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Ottobre 2011 Libia: dopo 8 mesi di guerra civile, viene ucciso Mu'ammar Gheddafi.

Social

newTwitter newYouTube newFB