Lecco, 16 maggio 2017   |  

“Lecco, una città per giovani!?”: la parola ai nostri ragazzi

Parteciperanno Clara Galbini, Francesco Lietti, Martina Locatelli, Manuela Perego, Francesco Paolo Manzari, Pietro Regazzoni.

Tavola rotonda

Conto alla rovescia per l’iniziativa “Lecco, una città per giovani !?” prevista per giovedì 18 maggio presso il Polo di Lecco del Politecnico di Milano.

La serata inizierà alle ore 20.45 con “Oltre il confine”, piccolo video con protagonisti studenti dalle provenienze ed esperienze estere, per continuare con il cortometraggio sulle “Esperienze di vita buona” di alcune realtà giovanili lecchesi. A seguire gli interventi del Prorettore Manuela Grecchi, dell’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Simona Piazza e del Responsabile della Pastorale Giovanile del Decanato di Lecco don Filippo Dotti; chiude la prima parte della serata l’artista camerunense Afran con una sua opera.

Toccherà poi ai sei giovani protagonisti della serata, i quali interverranno alla tavola rotonda per confrontarsi con il moderatore circa le esigenze, i desideri e le proposte per Lecco: parteciperanno Clara Galbini, Francesco Lietti, Martina Locatelli, Manuela Perego, Francesco Paolo Manzari, Pietro Regazzoni. A chiudere la serata l’intervento del professore e filosofo Silvano Petrosino e la performance musicale di Shade, rapper e freestyler molto noto tra i ragazzi (quasi mezzo milione di fan su Facebook, 150.000 iscritti su YouTube); modera l’evento il giornalista e direttore di “Vita” Riccardo Bonacina.

L'ingresso all’evento è gratuito ma che è obbligatorio iscriversi: basta compilare l’apposito modulo di partecipazione andando sulla pagina Facebook “Lecco, una città per giovani !?” e cliccando sul tasto “Iscriviti”; in alternativa il modulo può essere richiesto scrivendo a dialoghilecco@gmail.com.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Luglio 2004 per commemorare i 50 anni della conquista italiana del K2, nel Karakorum, un'altra spedizione italiana arriva sulla cima del K2, ad 8.611 metri, dopo 9 ore di salita. I quattro italiani sono Mario Dibona, Renato Sottsass, Marco Da Pozzo e Renzo Benedetti

Social

newTwitter newYouTube newFB