Lecco, 11 marzo 2018   |  

Lecco Basket Women: vittoria in casa con Albiate

Coach Berri: "E' stata una buona partita contro un avversario che ha giocato le sue carte".

Valentina Paglia

Lecco Basket Women - Black Panthers Albiate 50-39 (parziali: 9-8, 18-15, 34-28).
Lecco Basket Women: Chimienti 2, Paglia 8, Giulia Rusconi 6, Martina Rusconi 16, Galli 2, Nava 11, Pozzi 2, Scumace 3, Sanchez, Benzoni, Binda, Frisco. All.: Berri.
Black Panthers Albiate: Adesanya 16, Ceppi, Fossati 5, Sala 3, Cattaneo 9, Mariani 2, Fabio 2,. Vergazzini 2. All.: Veronesi.
Arbitro: Ripamonti di Brivio.

Dopo il passo falso della settimana scorsa con Milano, torna al successo la Lecco Basket Women che supera le Black Panthers di Albiate al termine di un match combattuto, che le lecchesi hanno comunque controllato sin dalle prime battute. Primi tre quarti all'insegna dell'equilibrio con la squadra di casa che prova l'allungo in diverse occasioni, prontamente respinto dalle brianzole, scese in campo con solo 8 giocatrici e obbligate a giocare a zona per preservare i falli.

Dopo il 18-15 dell'intervallo, il copione resta invariato con Lecco che scappa via solo nel finale del terzo periodo portandosi sul 34-28. Da qui in poi la partita non ha più storia grazie alla solidità a rimalzo di Paglia e ai canestri dal perimetro di Martina Rusconi che portano al 43-35 del 35'. La parola fine la mette Scumace con la sua tripla che vale il +11 (48-37) e da li in poi, Nava e compagne gestiscono punteggio e tempo residuo sino alla vittoria finale che restituisce morale in vista dei prossimi match. Sabato ci sarà la delicata trasferta sul campo della vice capolista Lissone (ore 19.30).

Ecco il commento a fine gara di coach Berri: "E' stata una buona partita contro un avversario che ha giocato le sue carte. Siamo riusciti a restare sempre in controllo facendo ruotare anche tutte le giocatrici e senza dare l'impressione di poter perdere. Abbiamo commesso i soliti errori, ma occorre rivedere la squadra in partite dove c'è più intensità. Nel complesso tutte si sono impegnate con i loro pregi e difetti e alla fine è arrivato un successo che fa morale per la classifica".

Quale giocatrice le ha impressionato di più durante i 40 minuti? "Credo Paglia sia come intensità, che presenza in area nei rimbalzi e Martina Rusconi che ha tirato con buone percentuali, a differenza delle ultime apparizioni dove è stata sotto il suo standard. Deve trovare continuità".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Settembre 1924 è inaugurato a Lainate il primo tratto dell'Autostrada dei laghi, da Milano a Varese, la prima autostrada realizzata al mondo.

Social

newTwitter newYouTube newFB