Lecco, 29 giugno 2018   |  

Le spiagge di Bellano (Oro), Dorio e Pescate non balneabili

La spiaggia della Malpensata a Lecco rimane invece non accessibile per motivi di sicurezza

CroppedImage720439-spiaggia-onno-5

La spiaggia di Onno è risultata a norma

Gli esiti analitici dei campionamenti effettuati dall'Ats il 25 giugno non sono risultati favorevoli per alcuni parametri (microbiologico e cianobatterici) per le seguenti spiagge.

Pertanto si comunica che le località sotto indicate non sono idonee all’uso a scopo di balneazione:

COMUNE

LOCALITA’

MOTIVO

Bellano

Spiaggia di Oro

valore di cianobatteri maggiore di 100000 cellule ogni millilitro

Dorio

Rivetta

valore di cianobatteri maggiore di 100000 cellule ogni millilitro

Dorio

Riva del Cantone

valore di cianobatteri maggiore di 100000 cellule ogni millilitro

Pescate

La Punta

valore di Escherichia coli maggiore di 1000 UFC* ogni 100 millilitri

La spiaggia della Malpensata a Lecco rimane invece non accessibile per motivi di sicurezza.

Inoltre, data l’estrema variabilità del fenomeno della fioritura algale (cianobatteri) in relazione alle condizioni climatiche ed atmosferiche, si ribadisce che in presenza di acque torbide, schiume o mucillaggini, o con colorazioni anomale è sconsigliato immergersi.

Balneabili invece le seguenti spiagge:

 

COMUNE

LOCALITA’

Abbadia Lariana

Campeggio

Abbadia Lariana

Lido Lariano

Bellano

Lido di Puncia

Colico

Inganna – LC 53

Colico

Lido di Colico

Colico

Laghetto Piona

Dervio

Campeggio Europa

Lecco

Località Pradello

Lecco

Canottieri

Lecco

Rivabella

Lierna

Riva Bianca

Mandello del Lario

Olcio – LC 18

Mandello del Lario

Camping Mandello

Mandello del Lario

Lido di Mandello

Mandello del Lario

Camping Nautilus

Oliveto Lario

Vassena

Oliveto Lario

Spiaggia di Onno

Oliveto Lario

Fraz. Limonta

Perledo

Riva Gittana

 

E’ comunque buona norma, a tutela della salute, adottare i seguenti comportamenti:
evitare di ingerire acqua durante il contatto con acque di balneazione;
fare la doccia appena usciti dall’acqua provvedendo ad asciugare completamente tutto il corpo, con particolare riguardo alla testa;
sostituire il costume dopo il bagno.

Si sottolinea che il contatto con acque contaminate da cianobatteri potrebbe provocare diversi effetti tra i quali: irritazione delle vie respiratorie e degli occhi (come riniti, asma, congiuntiviti, tosse) e/o disturbi gastrointestinali.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Luglio 1992 a Palermo, a pochi mesi dalla strage di Capaci, viene ucciso dalla mafia il procuratore della Repubblica Paolo Borsellino

Social

newTwitter newYouTube newFB