Lecco, 01 ottobre 2018   |  

Le realtà cattoliche lecchesi riflettono su “Sessantotto. Fu vera gloria?”

Tre personalità e tre approcci diversi per una serata che si annuncia di particolare interesse anche per capire il cambiamento d’epoca che stiamo vivendo.

681

Appuntamento mercoledì sera 3 ottobre (ore 21, Sala Don Ticozzi di via Ongania 4, Lecco) con l’incontro-dibattito “Sessantotto. Fu vera gloria?”, promosso da centri culturali e associazioni cattoliche lecchesi (Acli, Centro San Nicolò, Movimento ecclesiale di impegno culturale - Meic, Centro culturale Alessandro Manzoni, Fondazione don Giovanni Brandolese).

E’ uno dei primi momenti pubblici di confronto su questa “ricorrenza”, nella nostra città, ma l’intenzione degli organizzatori non è tanto di proporre un bilancio accademico su quanto accaduto, quanto piuttosto di tentare di delineare quanto hanno pesato, nei decenni successivi, i sentimenti, le idee, le spinte di quello straordinario movimento che, pur in modi e tempi diversi, contagiò tutto il mondo. Il Sessantotto scosse un sistema - per usare un termine tanto caro a quella generazione - apparentemente forte e consolidato, innescando cambiamenti che probabilmente andarono ben oltre o comunque diversamente rispetto a quanto i giovani di allora invocavano e cercavano gridando lo slogan “Siamo realisti, chiediamo l’impossibile”.

Il dibattito, moderato da Gigi Riva, vedrà confrontarsi il professor Agostino Giovagnoli, docente di Storia contemporanea all’Università Cattolica di Milano, che ha da poco pubblicato il libro “Sessantotto. La festa della contestazione” e che da tempo studia i fenomeni politici e sociali italiani del Dopoguerra; Alfredo Marelli, in quegli anni attivo a livello sociale a Lecco prima nelle Acli e quindi nella Cisl; infine Giancarlo Cesana, medico e docente all’Università Milano-Bicocca, dagli Anni ’70 protagonista e leader della presenza di Comunione e liberazione nelle università milanesi ed italiane.

Tre personalità e tre approcci diversi per una serata che si annuncia di particolare interesse anche per capire il cambiamento d’epoca - come è stato definito da Papa Francesco – che stiamo vivendo, ricco di contraddizioni e di domande irrisolte nonostante l’almeno apparente conquista collettiva e il riconoscimento esplicito di una sempre maggiore libertà e di sempre più larghi diritti individuali.

L’incontro del 3 ottobre gode del patrocinio dell’Amministrazione provinciale di Lecco.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Dicembre 1964 dal poligono di Wallops Island, (in Virginia, Stati Uniti), viene lanciato il primo satellite italiano, il San Marco I

Social

newTwitter newYouTube newFB