Lecco, 10 marzo 2018   |  

Le iniziative di Libera a Lecco verso il 21 Marzo

Molti eventi coinvolgono gli studenti: visite guidate nei luoghi simbolici della legalità e nei beni confiscati alla criminalità

Libera

Cento passi verso il 21 marzo. Ogni anno dal 1996, la rete “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, celebra il 21 marzo, primo giorno di primavera, la “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”. Nasce dal dolore di una mamma che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare da nessuno il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome.

Tutti i 21 marzo da allora, vengono letti i nomi delle vittime innocenti delle mafie, un lungo elenco che scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano. Recitare i nomi e i cognomi per farli vivere ancora, per non farli morire mai. Il 21 marzo: perché in quel giorno di risveglio della natura si rinnovi la primavera della verità e della giustizia sociale, perché solo facendo memoria si getta il seme di una nuova speranza.

Quest’anno la cerimonia nazionale si svolgerà a Foggia. All’evento corrispondente di livello regionale, che si svolgerà a Mantova, il territorio lecchese sarà presente con una nutrita delegazione di circa 200 partecipanti, in gran parte studenti.

Anche a Lecco non mancano le iniziative per quella data e nei giorni che la precedono in un percorso che Libera ama definire i “Cento passi verso il 21 marzo”, richiamando la nota vicenda di Peppino Impastato.

Molti eventi coinvolgono gli studenti: visite guidate nei luoghi simbolici della legalità e nei beni confiscati alla criminalità (Legalitour); incontri con figure di rilievo nella lotta contro la mafia come il giornalista Paolo Borrometi.

Sono anche previsti alcuni eventi aperti a tutta cittadinanza, iniziati con la presentazione pubblica del Progetto Memo, percorso multimediale all’interno del Centro Diurno “Le querce di Mamre” di Galbiate del 7 marzo scorso.

A seguire, sabato 17 marzo alle ore 16 si svolgerà “MEMORIA IN FIORE”, evento pubblico in ricordo delle vittime innocenti della mafia con lettura di nomi ed esecuzione di brani musicali, alla Pizzeria “Fiore – Cucina in libertà ” di Via Belfiore 1 a Lecco, (ex Pizzeria Wall Street confiscata al clan Coco Trovato).

Infine Mercoledì 21 marzo alle ore 21 al Centro Fatebenefratelli di Valmadrera si terrà lo spettacolo di teatro “Per questo mi chiamo Giovanni” sulla figura di Giovanni Falcone. Sarà l’occasione per uno speciale ricordo del compianto Paolo Cereda, straordinario protagonista e motore del Coordinamento lecchese di Libera e degli importanti risultati conseguiti in questi anni a partire dalla nascita di “Fiore”.

I diversi eventi nascono con la partecipazione attiva del Coordinamento Libera, su iniziativa e in collaborazione con diversi soggetti istituzionali e dell’associazionismo del territorio dei quali sarà data ampia informazione nelle singole iniziative.

E’ possibile seguire i programmi sul profilo Face Book del Coordinamento Libera di Lecco: www.facebook.com/LiberaLecco/.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

11 Dicembre 1991 nasce a Maastricht l'Unione europea

Social

newTwitter newYouTube newFB