Lecco, 04 febbraio 2019   |  

Le iniziative a Lecco in occasione della Giornata del Ricordo

Prendendo spunto dal suo libro “Il Confine delle memorie. Storie di vita e narrazioni pubbliche tra Italia e Jugoslavia (1922 – 1955)”, lo storico Alessandro Cattunar (Università di Padova) propone una narrazione basata su immagini e spezzoni di testimonianze

CroppedImage720439-giornata-ricordo-4

La Repubblica italiana riconosce il 10 febbraio come Giorno del Ricordo, celebrato per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del nostro confine orientale (legge n° 92 del 30 marzo 2004).

In occasione del Giorno del Ricordo si segnalano i seguenti appuntamenti:

Sabato 9 febbraio ore 10.30, Riva Martiri delle Foibe deposizione omaggio floreale.

Ore 11.00 in sala Don Ticozzi, incontro pubblico di riflessione con la proiezione del film- documentario Magna Istria di Cristina Mantis

A cura del Comune di Lecco in collaborazione con la Provincia di Lecco e la Prefettura di Lecco.

Lunedì 11 febbraio ore 21.00 presso l’Antico Granaio di Villa Greppi, incontro con Alessandro Cattunar, autore de “Il confine delle memorie. Storie di vita e narrazioni pubbliche tra Italia e Jugoslavia (1922- 1955)”

Prendendo spunto dal suo libro “Il Confine delle memorie. Storie di vita e narrazioni pubbliche tra Italia e Jugoslavia (1922 – 1955)”, lo storico Alessandro Cattunar (Università di Padova) propone una narrazione basata su immagini e spezzoni di testimonianze per raccontare la complessa vicenda del confine orientale italiano. Voci, sguardi e racconti di vita quotidiana mettono in luce una pluralità di narrazioni irriducibili e sottolineano la dimensione soggettiva della Storia della prima metà del Novecento, dall'ascesa del fascismo alla guerra, dalle foibe alle manifestazioni per l’appartenenza nazionale. Un incontro che, attraverso l’analisi di fonti storiche, testimonianze orali e articoli tratti dalla stampa, descrive i complessi processi di rielaborazione della memoria, le dinamiche identitarie e i percorsi emotivi.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Febbraio 1830  Antonio Rosmini, sacerdote e filosofo, fonda l'Istituto della Carità al Sacro Monte di Domodossola.

Social

newTwitter newYouTube newFB