Lecco, 31 ottobre 2020   |  

Le celebrazioni liturgiche senza l'Arcivescovo

Monsignor Mario Delpini, risultato positivo al virus di Wuhan, non potrà prendere parte alle solennità di Tutti i santi e Commemorazione dei defunti.

DELCroppedImage221134 AnniversarioVittoriaDelpini 8th

Mario Delpini, arcivescovo di Milano

A causa della positività al virus di Wuhan emersa ieri, l’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, non potrà presiedere le celebrazioni previste per la solennità di Tutti i Santi e per la Commemorazione dei defunti. Questo il nuovo calendario, con i relativi celebranti.

Domenica 1° Novembre: alle ore 11 in Duomo, Messa presieduta dall’Arcidiacono mons. Giordano Ronchi: la celebrazione sarà trasmessa in diretta su Chiesa Tv (canale 195 del digitale terrestre) e Radio Mater, in streaming su www.chiesadimilano.it e sul canale Youtube.com/chiesadimilano

Alle ore 15.30 al Cimitero Monumentale di Milano, la Messa per la Commemorazione dei defunti sarà presieduta da padre Saverio Biasi, del Convento dei Frati minori di Via Farini.

Lunedì 2 novembre: alle 9.30, nella basilica di Sant’Ambrogio, celebrerà la Messa per i defunti delle Forze Armate l’Abate, mons. Carlo Faccendini.

Alle 15.30, al Cimitero di Chiaravalle celebrerà la Messa mons. Mario Antonelli, Vicario episcopale per l’Educazione e la Celebrazione della Fede

Alle 17.30 in Duomo celebrerà la Messa mons. Fausto Gilardi, Penitenziere maggiore del Capitolo (la celebrazione sarà trasmessa in diretta su Chiesa Tv canale 195 del digitale terrestre, in streaming su www.chiesadimilano.it e sul canale Youtube.com/chiesadimilano).

La prevista visita di monsignor Delpini per pregare in altri cimiteri milanesi (Musocco, Bruzzano. Lambrate, Greco e Baggio) viene annullata, così come gli altri impegni pubblici dell’Arcivescovo fino al termine della quarantena.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Gennaio 1916 il conte Mario di Carpegna, guardia nobile del Papa, fonda l'Associazione scautistica cattolica italiana - Esploratori d'Italia (Asci), che successivamente, fondendosi con l'Associazione guide d'Italia, si trasformerà in Associazione guide e scouts cattolici italiani (Agesci)

Social

newTwitter newYouTube newFB