Lecco, 08 settembre 2018   |  

L’assessore regionale all’Ambiente Raffaele Cattaneo in visita a Silea

"Per completare il sistema virtuoso manca solo il teleriscaldamento. Mi auguro che, anche con il consenso del territorio, si possa sfruttare il calore oggi disperso".

IMG 84371

L’assessore all'Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, accompagnato dai tecnici e dai funzionari del suo assessorato e dai consiglieri regionali lecchesi Antonello Formenti e Mauro Piazza, è stato ospite nella giornata di ieri di SILEA SpA.

Ad accogliere l’assessore presso la sede di Valmadrera è stato il presidente Mauro Colombo, i consiglieri Giuseppe Anghileri e Paola Panzeri e il direttore generale Marco Peverelli, che hanno presentato la Società e hanno guidato la delegazione ad una visita al termovalorizzatore di Valmadrera, all’impianto di compostaggio di Annone Brianza e all’impianto di selezione di Verderio (Seruso), illustrando le tecnologie attualmente impiegate e presentando i progetti e gli interventi di prossima realizzazione. All’incontro hanno preso parte anche il Sindaco di Lecco Virginio Brivio e il Sindaco di Valmadrera Donatella Crippa.

Al termine della visita l’assessore Raffaele Cattaneo si espresso così su SILEA SpA: “Ho avuto un’impressione estremamente positiva sia sotto l’aspetto tecnologico degli impianti, ed in particolare del termovalorizzatore che è tra i più avanzati in Lombardia, sia della qualità del trattamento dei fumi, che è il dato che più preoccupa le comunità locali e che oggettivamente colloca le emissioni largamente al di sotto dei limiti autorizzati. Infine ho avuto un ottimo riscontro del modello che la provincia di Lecco con Silea ha saputo organizzare: una società pubblica, partecipata da tutti i comuni, che si occupa dell’intero ciclo dei rifiuti, che dispone di tutti gli impianti necessari ad una gestione adeguata, che ha saputo ottenere importanti risultati in termini di raccolta differenziata. Per completare questo sistema davvero virtuoso manca solo il teleriscaldamento: Regione Lombardia lo ha previsto nell’AIA e mi auguro che, anche con il consenso del territorio, quei 25 Megawatt di calore che vengono dispersi in atmosfera possano essere utilizzati per riscaldare a costi contenuti case ed edifici pubblici”.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

14 Novembre 2002 l'Argentina va in default su un pagamento di 805 milioni di dollari statunitensi alla Banca mondiale.

Social

newTwitter newYouTube newFB