Lecco, 10 febbraio 2019   |  

L'arcivescovo Delpini visita il carcere di Pescarenico

In Basilica poi incontra i laici, in particolare i componenti dei consigli pastorali e affari economici, e le religiose della nostra zona pastorale

CroppedImage720439-AnniversarioVittoriaDelpini-8th

Martedì 12 febbraio l’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, sarà a Lecco.

In mattinata, alle 10, ci sarà l’incontro con i presbiteri (compresi gli appartenenti agli istituti di Vita consacrata e Società di Vita apostolica) presso la Villa Sant’Antonio Maria Zaccaria di Eupilio; in serata, alle 21, l’incontro con i laici dei Consigli pastorali, le consacrate e i consacrati nella Basilica di San Nicolò a Lecco.

Alle ore 15.00 si recherà in visita alla casa circondariale di Pescarenico (Lecco), dove incontrerà i detenuti con un colloquio diretto, soprattutto con gli ospiti e il personale che lavora all’interno, con la polizia penitenziaria

Il cappellano, don Mario Proserpio, che da oltre trent’anni svolge questa missione, chiarisce che i detenuti sono meno di 80, solo uomini, di diversa provenienza: metà vengono dal Marocco, ma molti anche dai Paesi dell’Est. Tutte le domeniche don Mario celebra l’Eucaristia.

All’interno del carcere si svolgono lavori: pulizia, lavanderia, cucina. Ci sono corsi per imparare la lingua italiana, alcune attività legate all’inglese, al francese e, quest’anno soprattutto, allo spagnolo. All’interno del carcere c’è anche una biblioteca e ci sono gruppi di lettura. Poi c’è il cineforum e da poco è nato un gruppo che sta realizzando un video per partecipare a un concorso di film in carcere.

Importante la presenza di un gruppo di volontariato legato alla Caritas. “Ora – dice don Mario - stiamo cercando di coordinarci e crescere insieme, così che non ci sia solo un’attenzione all’interno dell’istituto di pena, ma anche all’esterno, lavorando con i servizi del territorio per gli accompagnamenti. Casa Abramo (a San Giovanni) ospita alcuni detenuti alle misure alternative per chi deve scontare l’ultima parte della pena o è in attesa di altri giudizi”.

L’attesa dell’incontro con l’Arcivescovo è molto sentita da tutti i membri della casa circondariale.

Alle ore 21, in Basilica, l’arcivescovo Delpini incontra i laici, in particolare i componenti dei consigli pastorali e affari economici, e le religiose della nostra zona pastorale

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Luglio 1945 Gli Stati Uniti d'America, con il Progetto Manhattan, fanno esplodere nel deserto del Nuovo Messico la prima bomba atomica

Social

newTwitter newYouTube newFB