Lecco, 04 gennaio 2017   |  

L’appello di Zamperini: “togliete le barriere in piazza”

L’esponente di Fratelli d’Italia critica la decisione di posizione i jersey in cemento: «Sono il sintomo di un popolo che si è arreso alla paura»

barriere cemento.jpg

Di seguito pubblichiamo l’intervento di Giacomo Zamperini di Fratelli d’Italia, intervenuto oggi contro la decisione di posizionare le barriere in cemento a protezione di Piazza Cermenati.

 

giacomo zamperini copia

Giacomo Zamperini

Scusate un istante... A parte il fatto che un terrorista in procinto di pianificare un attacco in Italia, non credo avrebbe fra le sue priorità il centro di Lecco, certo non rinomato per le grandi folle di persone che lo occupano ogni giorno... Oltre a questo, ma vi sembra normale che invece di procedere con l'identificazione dei clandestini, la loro espulsione, la ricerca ed il monitoraggio di moschee abusive e l'intensificazione dell'attività di intelligence, si debbano rovinare le piazze delle più belle città italiane con queste barriere di cemento, solo per paura che un folle possa colpire la nostra comunità nel suo cuore pulsante? Io trovo tutto questo alquanto disdicevole, sintomo di un popolo che si è arreso alla paura e che cambia le proprie abitudini per sottostare alla strategia del terrore. Rimuovete queste barriere e dite forte e chiaro che il popolo italiano non ha paura. Non ci nasconderemo in una teca di cristallo e non ci faremo strappare la felicità del vivere liberamente il quotidiano. Potranno colpirci e spargere il nostro sangue, ma non riusciranno a limitare la bellezza del nostro mondo, noi siamo più forti di qualsiasi assassino e di qualsiasi barbarie. Certo, forse è giunto il tempo di rispondere a questi attacchi lasciando da parte i gessetti colorati e prendendo dei provvedimenti seri per tutelare la nostra sicurezza. Quindi, signor Prefetto, signor Sindaco, signor Ministro, liberate le nostre piazze e le nostre menti dalla paura e dalla grettezza di quelle barriere, noi vogliamo vivere con dignità, senza farci sottomettere dall'ultimo dei miserabili che pensa con qualche attentato di poter soffocare la nostra civiltà millenaria!

Giacomo Zamperini

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Agosto 1962 primo collegamento televisivo in diretta tra gli Stati Uniti e l'Europa, tramite il satellite Telstar.

Social

newTwitter newYouTube newFB