Lecco, 01 settembre 2019   |  

La società 3Life compie dieci anni

Il presidente Walter Milani con il suo staff è pronto ad organizzare una festa che possa riunire tutti quanto hanno vestito i colori della società.

DSC 0216

Decimo compleanno per la 3Life, importante società lecchese iscritta sia alla Federazione Italiana Triathlon (Fitri) che a quella di Atletica Leggera (Fidal).

L'anniversario numero 10 della fondazione cadrà mercoledì 4 settembre e il presidente Walter Milani con il suo staff è pronto ad organizzare una festa che possa riunire tutti quanto hanno vestito i colori della società: «Stiamo preparando una serata per fine ottobre o inizio novembre, dipenderà anche da quale location sceglieremo. Vogliamo riabbracciare tutte le persone che hanno fatto parte di questa grande famiglia, siano essi atleti, sponsor o simpatizzanti, per festeggiare nel migliore dei modi questo importante compleanno» spiega Milani.

Milani ha inoltre un motivo particolare per brindare: «Dei sei soci fondatori sono rimasto l'unico, qualcuno ha cambiato squadra e qualcun'altro ha invece smesso. Aver vissuto tutti questi dieci anni di vita della 3Life è per me motivo d'orgoglio, così come lo è essere ora presidente. A parte i successi sportivi, che chiaramente fanno sempre piacere, quello che ci piace è essere un punto di aggregazione con l'obiettivo di portare avanti la promozione del triathlon, del benessere fisico e dei principi dello sport in generale. Partendo dal niente siamo arrivati ora ad avere circa 80 atleti, un numero non da poco nel nostro territorio» prosegue il presidente.

3Life più che mai attiva anche a livello organizzativo: «Nell'ultimo consiglio societario abbiamo pianificato l'attività da qui all'estate 2020. Confermati gli allenamenti di nuoto a Oggiono due volte a settimana che proseguiranno sino a luglio. In primavera ci sarà poi un nuovo camp di più giorni in Toscana, nella struttura che ci ha già ospitato quest'anno, Poggio dell'Agnello a Piombino, e verranno inoltre organizzati diversi incontri con allenatori a livello nazionale che ci aiuteranno nel nostro percorso di crescita».

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Settembre 1943 Salvo d'Acquisto si offre in cambio della vita di 22 civili rastrellati dai tedeschi per rappresaglia contro un attentato compiuto il giorno prima, viene fucilato a Roma, in località Torrimpietra. Riceverà la Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Social

newTwitter newYouTube newFB