Lecco, 06 febbraio 2020   |  

La piattaforma sociale di Cgil, Cisl e Uil

Si tratta di una serie di iniziative che coinvolgono Comuni e altre realtà territoriali per dare maggiori tutele e opportunità ai cittadini.

bandiere sindacati

Presentata la Piattaforma Sociale 2020 di Cgil Lecco, Cisl Monza Brianza Lecco, Uil del Lario, realizzata con le segreterie territoriali di Spi, Fnp e Uilp. Si tratta di una serie di iniziative che coinvolgono Comuni e altre realtà territoriali per dare maggiori tutele e opportunità ai cittadini.

“Come sindacati confederali intendiamo istaurare rapporti sempre più collaborativi con le persone che vivono in un territorio e grazie a questo confronto potremmo essere più incisivi nelle interlocuzioni con le Amministrazione – spiega Giuseppina Cogliardi, segretario generale Spi Cgil Lecco -. Abbiamo evidenziato le questioni più importanti, le abbiamo scritte nella nostra piattaforma, e parleremo con i sindaci della provincia come facciamo tutti gli anni. Chiederemo risorse, ma proporremo anche progetti e iniziative. Sappiamo bene che a volte rispetto a molte esigenze non basta chiedere ma bisogna stare all’interno di una serie di collaborazioni che permettano di aiutare il più possibile i cittadini”.

Il prossimo 13 febbraio si terrà un attivo unitario dei delegati dei tre sindacati confederali nella sala convegni della Banca Popolare di Sondrio in via Previati, a Lecco. In quella sede verranno illustrate le iniziative attinenti il welfare promosse dalle organizzazioni sindacale attraverso la piattaforma sociale. Successivamente saranno presentate al territorio. “Vogliamo stimolare soluzioni di merito e promuovere politiche inclusive per tutelare tutti i cittadini – spiega Diego Riva, segretario generale Cgil Lecco -. Vogliamo far crescere la cultura del dialogo e del confronto per un welfare condiviso. Tutti noi dobbiamo avere consapevolezza che potremmo avere difficoltà in futuro e non sentirsi soli in questi momenti è confortante. Lavorare insieme per costruire solidarietà permette di contrastare la povertà, favorendo le interlocuzioni attraverso le istituzioni, le organizzazioni economiche e sociali. Siamo contro le politiche di austerità e con questa operazione tentiamo di ricomporre la frammentazione del lavoro sul nostro territorio”.

Mirco Scaccabarozzi (Cisl Monza Brianza Lecco) spiega che “sono stati effettuati incontri con 38 Comuni e diverse realtà (tra cui Ats e Asst per esempio). Gli incontri con i sindaci hanno avuto esiti alterni: in alcuni casi si è anche parlato di temi specifici”. Giacomo Arrigoni (Uil del Lario) punta molto sui fondi europei. “Siamo molto contenti che anche Anci Lombardia ha puntato molto sull’intercettazione dei fondi comunitari – afferma -. Così facendo i Comuni possono avere più respiro per progetti di inclusività”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Febbraio 1931 viene varata la Amerigo Vespucci, tuttora in servizio, ed utilizzata per l'addestramento degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno.

Social

newTwitter newYouTube newFB