Esino Lario, 06 gennaio 2017   |  

La magia dell’Epifania 2017 a Esino Lario

di Maria Francesca Magni

Tutto il Paese si è mobilitato per la riuscita della bellissima manifestazione che incanta i più piccini e allieta gli adulti

IMG 0007

Riconciliate l’uomo con la creazione, vegliando sulla preservazione dell’integrità della natura, della sua fauna e della sua flora, della sua aria e dei suoi fiumi, dei suoi sottili equilibri, delle sue risorse limitate, della sua beltà che loda la gloria del Creatore…raccomandava ai popoli Papa Giovanni Paolo II.

Queste parole sono riportate su un grande foglio bianco all’inizio della Via Crucis di Esino Lario che porta in Parrocchia, dove è allestito il presepe vivente per la serata dell’Epifania.

Il sole scivola nella gola dell’Alpe illuminando la punta di San Defendente e i Pizzetti di Parlasco, è la cartolina che si vede dal loggiato del castello delle suore Marcelline che ospita il sontuoso trono di re Erode con tanto di banchetto e una grande arpa per allietare il pasto…

Tutto il Paese si è mobilitato per la riuscita della bellissima manifestazione che incanta i più piccini e allieta gli adulti imbacuccati per il freddo intenso. Molti i visitatori alla ricerca di un po' di serena armonia.

Nel cielo terso compare mezza luna d’argento, e la magia traspare dal buio.

Sul prato del Castello della Chiesa spicca, tra il bue e l’asinello, la povera mangiatoia dove è posto il Bambinello Gesù.

Stride il contrasto, ricchezza e povertà, tende di broccato e rami d’albero profumati di resina…

Coltivare e custodire il creato è un’indicazione di Dio data non solo all’inizio della storia, ma a ciascuno di noi, e vuol dire far crescere il mondo con responsabilità, trasformarlo perché sia un giardino, un luogo abitabile per tutti.

Così sostiene Papa Francesco e così è scritto sull’ultimo foglio bianco in cima alla salita della bronzea Via Crucis costellata di luci.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Aprile 1915 a Londra, Sidney Sonnino, per conto del Regno d'Italia, firma un patto con Gran Bretagna e Francia, impegnandosi ad entrare in guerra contro la Germania e l'Austria

Social

newTwitter newYouTube newFB