Lecco, 03 dicembre 2017   |  

La città di Lecco premia i suoi nuovi cittadini benemeriti

di Mario Stojanovic

Riconoscimento per il maestro Sacchi (alla memoria), Asvap, Antincendio Alpini Medale, 'Italian Amala Onlus' e Canottieri

benemerenze lecco 2017 1

Sono stati consegnati questa mattina i tradizionali San Nicolò d'oro ai cittadini riconosciuti benemeriti. Una tradizione nata nel dicembre del 1967 quando alla festività religiosa si affiancò quella civica, grazie alla prima celebrazione congiunta voluta dall’allora sindaco Alessandro Rusconi e dal prevosto di Lecco, monsignor Enrico Assi.

Una tradizione che si rinnova da 50 anni e, seppur lievemente cambiata nella forma, vede inalterata la sostanza: "In questo giorno di festa - ha spiegato il sindaco Brivio - oggi come allora, l’Amministrazione comunale e l’intera Comunità vogliono omaggiare i concittadini e le associazioni che si sono saputi distinguere nei diversi settori in cui operano o hanno operato. Ai benemeriti 2017 il mio grazie per il grande contributo offerto alla nostra Città, sia in termini di solidarietà sia di prestigio che avete regalato a tutti noi, portando il nome di Lecco in Italia e nel mondo. Sono certo che continuerete a essere un esempio per tutti noi e per le persone che incontrerete sulla vostra strada, alle quali mi auguro potrete dire con immenso orgoglio siamo lecchesi”.


benemerenze lecco 2017 2FRANCESCO SACCHI (alla memoria)

Francesco Sacchi nasce a Lecco nel 1937. Da suo papà, grande appassionato di musica, è indirizzato allo studio del pianoforte. Nel 1958 si diploma in pianoforte al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano sotto la guida del maestro Dante Cipollini. Nel 1960 dà vita a due gruppi di musica leggera e jazz: “I Notturni” e “I Contesi” e successivamente agli “Happy Six”, gruppo di giovani musicisti lecchesi, appassionati di musica leggera e blues. Alla fine degli anni sessanta Francesco Sacchi si dedica all’insegnamento nelle scuole del territorio lecchese, diventando il “maestro”, colui che apre la via alla conoscenza e alla pratica del linguaggio musicale. Nel 1972 si diploma in composizione al Conservatorio “Giuseppe Nicolini” di Piacenza con il maestro Bruno Bettinelli.

Alla fine degli anni 70 dirige il coro di voci bianche di San Fedele a Milano. In questi anni inizia a comporre pagine che diventeranno letteratura musicale per ragazzi. Alla fine degli anni sessanta intraprende l’attività di direzione corale con il “Coro Nives” di Premana e nel 1973 inizia a dirigere il Coro Alpino Lecchese. La sua vena creativa e le sue qualità artistiche gli permettono di spaziare con naturalezza in tutto l’orizzonte musicale dall’antico al contemporaneo; queste sue caratteristiche consentono al maestro Sacchi di dar vita, nel 2006, all’ensemble femminile “Cum Corde” di Galbiate. Oltre alla sua ricca produzione musicale, il maestro Sacchi ha dedicato energie alla raccolta e trascrizione di vecchie melodie del patrimonio culturale popolare.

Del maestro Francesco Sacchi ricordiamo il suo sguardo benevolo, quale appassionato ed umile servitore della musica nella quale e per la quale ha vissuto in pienezza.  Il Comune di Lecco ricorda a tutta la cittadinanza Francesco Sacchi, compositore, insegnante di musica e direttore di cori, che con la sua passione ha allietato ed emozionato generazioni di lecchesi, facendo conoscere il nome della nostra città in Italia e nel mondo.


benemerenze lecco 2017 5ASSOCIAZIONE VOLONTARI AIUTO AMMALATI PSICHICI (ASVAP) di Lecco e provincia
Nata nel 1977 per aiutare gli ammalati psichici e le loro famiglie, l’associazione – in collaborazione con le strutture sanitarie e i servizi socio-assistenziali locali - offre un servizio di ascolto, supporto, mensa e animazione a tutti gli ospiti che frequentano il Centro ricreativo “Il Girasole”.

L’obiettivo dell’associazione è prevenire l’emarginazione delle persone con disagio psichico, organizzando attività sociali, culturali e formative. In particolare, ha strutturato un laboratorio di arte e pittura che permette a tutti i soggetti coinvolti (ammalati, volontari, amici) di esprimersi con creatività “al di là del buio” della malattia psichica, della depressione o della solitudine.

Il Comune di Lecco ringrazia tutti i volontari dell’associazione ASVAP per l’impegno svolto nell’aiuto ai malati psichici e alle loro famiglie.


benemerenze lecco 2017 6SQUADRA ANTINCENDIO BOSCHIVO ALPINI MONTE MEDALE

Nata per volontà di un gruppo di cittadini nel 1980, oggi conta ben 25 volontari attivi, disponibili in caso di chiamata per incendi boschivi. I volontari si occupano, con costante impegno, anche della manutenzione della pista tagliafuoco che si estende dal rione di Laorca a quello di Santo Stefano e della pulizia delle aree boschive e dei sentieri sul versante Laorca-Rancio. I risultati del lavoro svolto sono sotto gli occhi di tutti: eliminata la vegetazione spontanea, pulita la strada del vallo paramassi, rispristinato il corridoio di asfalto della pista tagliafuoco, utilizzabile anche per tranquille passeggiate nel verde o come percorso sicuro in mountain-bike.

Il Comune di Lecco ringrazia la Squadra antincendio boschivo Alpini Monte Medale per la preziosa attività dei volontari nella gestione delle emergenze e nella manutenzione dei boschi e dei sentieri delle nostre montagne.


benemerenze lecco 2017 9ASSOCIAZIONE ITALIAN AMALA ONLUS

Costituita nel 2007 da un piccolo gruppo di amici lecchesi, promuove e coordina i sostegni a distanza dei bambini orfani o figli di nomadi profughi tibetani in Ladakh (India del Nord) ospitati nel Tibetan Children’s Village (TCV) di Choglamsar, e più in generale porta loro aiuti concreti che rendano le loro vite meno dure (considerate anche le difficili condizioni ambientali). Oggi l’associazione sostiene a distanza 340 bambini e studenti e ha già portato a termine il sostegno di 70 ragazzi che nel frattempo, concluso il percorso scolastico, hanno lasciato il TCV. Italian Amala ha inoltre migliorato le infrastrutture del Villaggio; tra i progetti più significativi: l'installazione di un impianto fotovoltaico, la realizzazione di un nuovo acquedotto, la costruzione di due grandi serbatori dell’acqua potabile, di una grande serra e del nuovo edificio che ospiterà un moderno laboratorio di scienze per gli studenti.

Il Comune di Lecco ringrazia l’Associazione Italian Amala Onlus per l’attività di coordinamento di progetti di sostegno a distanza di bambini orfani o figli di nomadi profughi tibetani.

benemerenze lecco 2017 10SOCIETA' CANOTTIERI LECCO
Dal lontano 1895, anno di fondazione, la Società Canottieri ha gradualmente ampliato i suoi scopi sociali con una forte apertura alla comunità e alle istituzioni. A partire dal canottaggio, la pratica e la diffusione dello sport per tutti ha abbracciato numerose altre discipline: canoa, nuoto, pallanuoto, vela, tennis, pallavolo… Inoltre la Canottieri organizza manifestazioni sportive a livello nazionale e internazionale, come regate veliche e di canottaggio e raduni motonautici, con notevole richiamo di pubblico nella nostra città. Infine, la Società Canottieri partecipa attivamente a numerose iniziative di solidarietà territoriali e nazionali.

Il Comune ringrazia la Società Canottieri Lecco, che da oltre 120 anni contribuisce a diffondere la pratica sportiva con atleti che hanno raggiunto importanti traguardi a livello internazionale.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Dicembre 1901 Guglielmo Marconi riceve il primo segnale radio transoceanico.

Social

newTwitter newYouTube newFB