Garbagnate Monastero, 11 settembre 2019   |  

La chiesa dei Santi Nazaro e Celso: visitabile domenica 29 settembre

di Italo Allegri

Nell’ambito della manifestazione Ville Aperte in Brianza. Ingresso libero. Orari visite guidare.

01 IMG 7895

È uno scrigno di archeologia, storia ed arte la chiesa dei Santi Nazaro e Celso di Garbagnate Monastero, sita in via Gaetano Butti Boselli al numero civico 8, visitabile domenica 29 settembre nell’ambito della manifestazione Ville Aperte in Brianza.

Di archeologia, perché il primitivo luogo di culto rinvenuto sotto il pavimento risale al VI secolo. Epoca corrispondente alla tomba ad inumazione emersa, riferibile al VI-VII secolo. Inoltre, nel restauro dell’altare di fine Ottocento sono state ritrovate due capsella: una in stucco e una in argento per la conservazione delle reliquie, che gli esperti collocano tra il V e VI secolo.

Di storia, perché l’assenza della chiesa dal Liber Notitiae Sanctorum Mediolani di fine XIII secolo, lascia supporre la dipendenza dall’abbazia benedettina milanese di San Celso. E comunque la chiesa attuale è datata alla metà del XII secolo.

Di arte, perché la chiesa dei Santi Nazaro e Celso è un gioiello di architettura presente sul nostro territorio.

La chiesa, in pietre squadrate di arenaria disposte in corsi regolari, sorge in posizione panoramica all’interno del centro abitato. L’edifico è costituito prevalentemente da conci regolari di arenaria, che salendo sul piano verticale si riducono di pezzatura, intervallati nella parte absidale da inserti di serizzo. La facciata a capanna, ampiamente rimaneggiata a fine Ottocento, è più alta del corpo dell’edificio e presenta il portale sormontato da lunetta a doppia ghiera e da una finestra a tutto sesto. Il fianco sinistro è privo di finestra e contiene un piccolo portale sormontato da lunetta.

L’interno è particolarmente suggestivo perché non essendo intonacato, favorisce la percezione della nuda parete muraria. La navata è unica e separata dal presbiterio – incastonato nell’armoniosa abside semicircolare – tramite un arco trionfale sorretto, nella parte destra, da un semi capitello decorato con fiere. E continuano le sorprese con l’affresco in cui è rappresentata la “Madonna del Latte” che reca la data del 1526.

Ma non è tutto qui, perché c’è tanto altro ancora da scoprire, attraverso le visite guidate in programma domenica 29 settembre nei seguenti orari: in mattinata alle ore 10:00 e 11:00 e nel pomeriggio alle ore 14:00, 15:00 e 16:00. L’ingresso è libero. Chi desidera ricevere ulteriori informazioni può contattare: villeaperte.garbagnatemonstero@gmail.com. È una occasione da non perdere!

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Settembre 1783 i fratelli Montgolfier presentano l'aerostato detto "ad aria calda" che viene innalzato alla presenza del re Luigi XVI, nei giardini di Versailles. L'aerostato prende poi il nome di mongolfiera.

 

Social

newTwitter newYouTube newFB