Barzio, 11 settembre 2019   |  

Il Corpo musicale Santa Cecilia di Barzio in visita ad Accumoli

Il punto sul progetto: raccolti 20mila euro e l'iniziativa prosegue

Accumoli Settembre 2019 1

E' stato un weekend di grande amicizia e di tante emozioni quello trascorso dal Corpo musicale Santa Cecilia di Barzio ad Accumoli,la cittadina in provincia di Rieti rasa al suolo da terremoto del 2016. Già dal 2017 il sodalizio valsassinese ha stretto amicizia con il Corpo bandistico Città di Accumoli che, dopo essere stato ospite a Barzio l'anno scorso, ha contraccambiato l'accoglienza sabato 7 e domenica 8 settembre.

La trasferta in provincia di Rieti, che ha previsto anche una visita alla zona rossa di Accumoli, ha rappresentato per la delegazione barziese l'occasione di toccare con mano i danni causati dal terremoto, prendendo così coscienza della situazione di disagio in cui la popolazione vive a tre anni dal sisma.

Sabato pomeriggio, dopo l'esibizione di entrambi i gruppi musicali, è stata la volta dei saluti ufficiali, alla presenza di Mario Tagliaferri e Giuseppe Funari, presidenti delle due bande, Giovanni Arrigoni Battaia e Stefano Petrucci, rispettivamente sindaco di Barzio e vice sindaco di Accumoli, Giovanni Combi, presidente della Banca della Valsassina, Alessandro Federici, presidente della sezione Alpini di Roma, e i capigruppo Ana di Barzio e Accumoli . Durante lo scambio di gagliardetti e doni, Tagliaferri e Combi hanno anche illustrato i risultati parziali della raccolta fondi avviata nell'ambito del progetto solidale "Accumoli nel cuore", che oggi ha raggiunto quota 20mila euro.

"Avremmo voluto essere qui a dirvi che l'obiettivo dei 50mila euro era stato raggiunto - hanno esordito - Attualmente abbiamo raccolto 20mila euro, purtroppo numerose iniziative che erano state programmate in favore della raccolta sono state annullate dopo che la nostra valle è stata colpita dall'alluvione. In ogni caso andiamo avanti e speriamo di poter incrementare quanto già raccolto".

Domenica, successivamente alla visita al centro storico devastato dal terremoto, si è tenuto il pranzo in compagnia, seguito dalla messa celebrata nella chiesetta dell'area SAE. Dopo un ultimo momento musicale la Banda di Barzio è ripartita alla volta della Valsassina ancora più motivata nel sostenere il progetto in favore degli amici di Accumoli.

Si ricorda che al progetto "Accumoli nel cuore" hanno già aderito numerosi sodalizi valsassinesi e non. E' ancora possibile partecipare all'iniziativa che punta a raccogliere 50mila euro da destinare all'acquisto della cucina che verrà installata nella struttura polifunzionale di prossima realizzazione ad Accumoli.

Tutti - privati cittadini, aziende, associazioni... - possono dare il proprio contributo con una donazione sul conto corrente intestato a Fondazione comunitaria del Lecchese Onlus - IBAN IT87 B085 1522 9000 0000 0501 306, causale del versamento: Progetto Accumoli nel cuore

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Settembre 1783 i fratelli Montgolfier presentano l'aerostato detto "ad aria calda" che viene innalzato alla presenza del re Luigi XVI, nei giardini di Versailles. L'aerostato prende poi il nome di mongolfiera.

 

Social

newTwitter newYouTube newFB