Lecco, 20 febbraio 2018   |  

Inizia la Quaresima ed è tempo di pregare con la Via Crucis

di Mario Stojanovic

Si invoca un sostegno spirituale forte, per le famiglie lacerate, anime tormentate e per persone a noi care.

WhatsApp Image 2018 02 20 at 14.08.20

Domenica scorsa, 18 febbraio, è iniziata anche per noi di rito ambrosiano la Quaresima. Dal prossimo venerdi non verrà dunque celebrata la messa, ma la Via Crucis.

Quali sono le origini di questa devozione? Innanzitutto tale funzione religiosa è detta anche via dolorosa e commemora il.percorso doloroso di Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota.

Alcuni storici,fanno risalire la genesi di questa devozione alle visite di Maria, madre di Gesù, presso i luoghi della passione a Gerusalemme, ma la maggior parte degli storici riconosce l'inizio di tale devozione a san Francesco d Assisi e alla tradizione Francescana. Infatti intorno al 1294 Rinaldo di monte crucis, frate domenicano, racconta la sua salita al santo sepolcro per viam, per quam ascendit Christus, baiulans sibi crucem, per varie tappe che chiama stationes: il luogo della condanna a morte di Gesu, l'incontro con le pie donne, la consegna della croce a Simone di Cirene e gli altri episodi della passione fino alla morte in croce di Gesù sulla croce.

Originariamente la via crucis comportava la necessità di recarsi materialmente in visita presso i luoghi dove Gesù aveva sofferto ed era stato messo a morte.

Dal momento che un tale pellegrinaggio era impossibile per molti, la rappresentazione delle stazioni nelle chiese divenne un modo di portare idealmente a Gerusalemme ciascun credente.

Sul finire del 14esimo XX si ha una prima attestazione della via crucis fuori dalla terra santa, infatti il frate domenicano Alvaro da Cordova introdusse questa pia pratica nel suo convento. Tale pratica popolare venne diffusa dai pellegrini di ritorno dalla Palestina e principalmente dai frati minori francescani che, dal 1342, avevano la custodia di quei luoghi santi. Inizialmente la via crucis, come serie di 14 quadri, si diffude in Spagna, nella prima metà del XVII secolo e venne istituita esclusivamente nelle chiese dei minori osservati e riformati.

Successivamente papa Clemente XII estese, nel 1731, la facoltà di istituire tale pratica religiosa anche nelle altre chiese, mantenendo il privilegio della sua istituzione al solo ordine francescano.

Uno dei maggiori ideatori della via crucis fu San Leonardo da Porto Maurizio che ne creò personalmente alcune centinaia. Per questo santo francescano essa è strada maestra per il paradiso, missione perpetua e batteria di guerra contro gli inferi. Tale esempio di efficacia di salvezza porta, tra le altre, le testimonianze di Sant'Alberto Magno, San Bonaventura e della venerabile spagnola suor Maria dell Antigua.

Sono ancora tanti i fedeli che nelle nostre chiese praticano l'esercizio della via crucis pregando così per un sostegno spirituale forte, per le famiglie lacerate, anime tormentate e per persone a noi care.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Dicembre 1964 dal poligono di Wallops Island, (in Virginia, Stati Uniti), viene lanciato il primo satellite italiano, il San Marco I

Social

newTwitter newYouTube newFB