Lecco, 25 luglio 2017   |  

Incendio a Bruzzano: continuano i monitoraggi di Arpa

Accertata l’assenza, attraverso dei rilevatori portatili (Pid), di alcune sostanze pericolose quali ammoniaca, idrocarburi, solventi, anidride carbonica e acido solfidrico.

INCENDIO BRUZZANO 3

(credit foto Radio Lombardia)

Arpa da ieri sera sta monitorando con le proprie strumentazioni tecniche la presenza di sostanze inquinanti dopo l’incendio nella ditta di Bruzzano che tratta rifiuti non pericolosi. E’ stata subito accertata l’assenza, attraverso dei rilevatori portatili (Pid), di alcune sostanze pericolose quali ammoniaca, idrocarburi, solventi, anidride carbonica e acido solfidrico.

E’ stato immediatamente installato anche un campionatore ad alto volume. I primi risultati sulla concentrazione di diossine nell’aria saranno disponibili, per le autorità competenti cui Arpa sta dando il massimo supporto tecnico, entro le prossime 72 ore vista la complessità analitica del lavoro di laboratorio.

A breve sarà inoltre installato, in accordo con Ats Milano, un secondo campionatore ad alto volume.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Ottobre 1945 viene ratificato dai Paesi firmatari lo Statuto delle Nazioni Unite dando così vita alle Nazioni Unite

Social

newTwitter newYouTube newFB