Lecco, 17 novembre 2018   |  

In vendita l'Isola Viscontea di Lecco: servono 1,7 milioni

Tre anni fa Appello per Lecco non era riuscita ad acquistarla. Rimarrà un luogo privato o tornerà a essere a uso anche pubblico?

isola viscontea secc 4

Per quattro anni, grazie all'impegno dei volontari di Appello per Lecco, ha ospitato eventi e manifestazioni. Poi, dal gennaio 2015, dopo che l'associazione retta dal dottor Rinaldo Zanini non era riuscita ad acquistarla, sull'Isola Viscontea di Lecco era calato il silenzio.

Oggi invece l'Isola è ufficialmente in vendita al prezzo di 1,7 milioni di euro. Questo l'annuncio pubblicato dall'agenzia specializzata Engel&Volkers:

Pensare di abitare su un Isola privata con pontile e attracco. Immaginare di vivere in una struttura d’epoca circondato solo dall’acqua in totale privacy. Con L’isola Viscontea, in prossimità della sponda della città di Lecco, questo sogno si potrebbe realizzare. L’Isola rappresenta un pezzo di storia della Lombardia, le prime mappe che la ritraggono risalgono all’anno 1723.

Si presume che, data la forma e le decorazioni tuttora presenti, l'isola venne utilizzata come fortino di difesa divenendo, in seguito, una casa di pescatori. L’isola è lunga circa 110 metri e larga al massimo 30 metri, la distanza minima che la separano dalla terraferma e circa di un 11 metri; nessun ponte, per quanto breve, la collega alla terraferma (è possibile verificare la fattibilità di un ponte pedonale).

La maggior parte del terreno emergente (circa 2.300 mq.) è adibito a giardino alberato mentre la parte meridionale ospita l'unico edificio presente sull'isola dominato da una torre circolare su due livelli. Nello specifico sull’isola sono presenti: un corpo abitativo principale, composto da un edificio rettangolare e da una torre su due livelli, per un totale di circa mq. 140; un sottotetto di mq. 132; Balconi per mq. 10; una veranda chiusa di mq. 27; locali deposito per mq. 73,00 totali; un cortile di mq. 233,00 e un giardino di circa mq. 1600,00.

Inoltre, la struttura potrebbe avere anche una destinazione commerciale/ricettiva. Nel febbraio 2013 il F.A.I. ha classificato l’Isola come “Luogo del Cuore” e bene di interesse storico per i Beni Culturali. E’ necessaria una totale ristrutturazione, da concordare con la sovraintendenza dei beni culturali.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Dicembre 1842, a Fraciscio di Campodolcino (Como),  nasce don Luigi Guanella (morirà a Como il  24 ottobre 1915), riconosciuto santo dalla Chiesa cattolica.  A lui si deve la fondazione delle congregazioni cattoliche dei Servi della Carità e delle Figlie di Santa Maria della Divina Provvidenza.

Social

newTwitter newYouTube newFB