Lecco , 07 agosto 2019   |  

In Valsassina riaperta la Sp 67

Previsti ancora forti temporali

1535051625189.jpg rischio di pioggia e vento a catania e allerta arancione

Una nuova attivazione di rovesci e temporali, a partire da questo pomeriggio sta interessando la Lombardia e in particolare, con forte intensità, la fascia alpina, prealpina e pedemontana, dove, già dalla sera scorsa si sono cumulate forti precipitazioni causando situazioni di allerta e di forte disagio. Le maggiori criticita' in provincia di Lecco e di Brescia in cui sono al lavoro, da questa mattina mercoledì 7 Agosto, i volontari dei Vigili del Fuoco e del Soccorso Alpino.
Lo rende noto la Sala operativa Regionale, la cui attività coordinata dall'assessore al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni. L'avviso di moderata criticità ('codice arancione') per forti temporali e rischio idrogeologico diramato interessa Valchiavenna e media e bassa Valtellina SO), Laghi e Prealpi Varesine (VA). Forti temporali sono attesi anche su Lario e Prealpi occidentali (LC); Orobie Bergamasche (BG), Laghi e Prealpi orientali (BG, BS).

L'evoluzione meteo vedrà, entro domani mattina mercoledì 8 Agosto, un'attenuazione dei fenomeni in corso. La Sala Operativa Regionale sta monitorando costantemente la situazione e degli eventi in atto.

Va gradualmente migliorando la situazione in Valcamonica (BS). I lavori di sgombero dei detriti del torrente Ble' dal fiume Oglio sono iniziati, anche se non e' certo il tempo che ci vorra' per ripulire completamente l'alveo del fiume. Non si e' comunque creato l'effetto diga: piccoli quantitativi di acqua continuano tuttavia a defluire. I detriti trasportati nell'alveo del fiume Oglio dal torrente Ble' sono stati stimati in circa 100.000 metri cubi dai tecnici regionali arrivati sul posto questa mattina per i sopralluoghi previsti.

Regione Lombardia aveva già stanziato 200.000 euro l'anno scorso per lavori di manutenzione sul torrente Ble'. Le opere sarebbero dovute partire a brevissimo. La Regione ha intanto autorizzato i Comuni a utilizzarli queste risorse per i lavori di somma urgenza. Si aggiungono altri 90.000 euro stanziati ad hoc per un pronto intervento già attivato dall'Ufficio Territoriale Regionale di Brescia per ripristinare con urgenza il deflusso del fiume Oglio.

Sono stati altresi' preallertati gli abitanti delle poche abitazioni sulla riva sinistra del fiume Oglio a tenersi pronti ad evacuare in caso di nuovi rovesci temporaleschi.

Ulteriori verifiche sono programmate in prossimità della passerella divelta sul fiume Oglio, dove passa il metanodotto della Valcamonica che non e' al momento apparso lesionato.

In Valsassina (LC), è stata gia' ripristinata la viabilita' lungo la SP 67, chiusa ieri sera al traffico a causa di colate detritiche provocate dal violento nubifragio.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newTwitter newYouTube newFB