Lecco, 16 maggio 2019   |  

In scena al Palladium The Yoricks, il "circo dell'assurdo"

Il secondo spettacolo della rassegna del Comune di Lecco "Altri Percorsi"

1905 the yoricks 2

"The Yoricks", lo spettacolo andato in scena ieri sera sul palco del Cineteatro Palladium di Lecco per la rassegna Altri Percorsi, si presenta come uno spettacolo senza testo, logica, coerenza, autore e regole, un intermezzo comico che ha celebrato la storia del circo e dei suoi protagonisti, i clown.

Monaci-scheletro e animali circensi, un leone e un cavallo, hanno Intrattenuto divertendo il pubblico in sala con gag e trovate imprevedibili, numeri di magia, duelli e un "tip-tap delle ossa", una danza macabra, che affonda le sue radici nella tradizione bergamasca, messa in scena dal Teatro Tascabile di Bergamo, in uno spettacolo che è l'ultimo capitolo di una trilogia sul tema, drammatico in "Rosso angelico. Danza per un viaggiatore leggero", tragico in "Amor mai non s'addorme. Storie di Montecchi e Capuleti" e infine comico in "The Yoricks".

Il "memento mori" diventa un teatrino dell'assurdo che esorcizza la tragedia e ci ricorda che la vita è la nostra festa, un trionfo della morte attraverso il trionfo del riso.

Di nuovo all'insegna della comicità lo spettacolo di mercoledì prossimo alle 21, il mattatore della serata al Cineateatro Palaldium sarà Dario Vergassola con l'irriverenza di "Sparla con me". La rassegna Altri Percorsi proseguirà con "Musica in scena", due grandi serate di musica con Enrico Ruggeri il 29 maggio e I Musici di Francesco Guccini il 5 giugno.

I biglietti per le serate possono essere acquistati online sul sito www.comune.lecco.it nella sezione Teatro della Società cliccando su “biglietteria” e presso la biglietteria del Teatro della Società il lunedì dalle 14 alle 18 e il mercoledì dalle 10 alle 14. L’acquisto dei biglietti presso il Cineteatro Palladium potrà essere effettuato la sera stessa dello spettacolo solo mediante pagamento in contanti.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Agosto 1991 la Lettonia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica

Social

newTwitter newYouTube newFB