Lecco, 21 novembre 2016   |  
Economia   |  Salute

“Il sovraccarico biomeccanico degli arti superiori: un rischio sottovalutato”

L’incontro è gratuito e rivolto ai Datori di Lavoro, ai Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (ai quali fornisce crediti formativi), ai Medici Competenti ed ai Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza della Aziende del territorio.

Schermata 2016 11 21 alle 11.05.55

Il Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria dell’ATS della Brianza, in collaborazione con i Comitati Provinciali di Monza e Brianza e di Lecco, organizza un incontro pubblico di presentazione del Piano Mirato di Prevenzione “Il sovraccarico biomeccanico degli arti superiori: un rischio sottovalutato”. Il convegno sarà ospitato dall’Api di Lecco presso la sua sede di via Pergola.

L’incontro è gratuito e rivolto ai Datori di Lavoro, ai Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (ai quali fornisce crediti formativi), ai Medici Competenti ed ai Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza della Aziende del territorio.

“Siamo onorati di ospitare questo evento così importante per le aziende e per la salute dei lavoratori, segno che la collaborazione tra Api e ATS, che in passato, nel rispetto dei reciproci ruoli, ha prodotto il raggiungimento di traguardi importanti, potrà proseguire in futuro altrettanto proficuamente – ha dichiarato Luigi Sabadini, Presidente dell’Api di Lecco – Auspico, inoltre, che in questa occasione, oltre ad affrontare i temi oggetto del convegno, sarà illustrato alle Aziende il nuovo procedimento introdotto da ATS Brianza, che prevede lo sviluppo di specifici piani mirati in materia di sicurezza”.

“Le patologie muscolo-scheletriche lavoro-correlate degli arti superiori includono principalmente patologie tendinee e da intrappolamento nervoso e sono in forte aumento in tutto il mondo industrializzato – spiega il Direttore Sanitario dell’ATS della Brianza Silvano Lopez – Per tale motivo i Comitati di Coordinamento Provinciali di Monza Brianza e Lecco hanno deciso, interpretando anche le indicazioni di Regione Lombardia, di dedicarvi un piano mirato di prevenzione, al fine di sensibilizzare tutte le figure aziendali interessate e permettere di gestire al meglio questo rischio, che spesso risulta sottovalutato dalle aziende. La metodologia dei piani mirati, che trova concretezza in quest’occasione, è quella su cui si fonderà il prossimo futuro dei piani prevenzione”.

In particolare, oggetto degli interventi del convegno saranno illustrati gli aspetti essenziali della Guida e della Scheda di Autovalutazione, scaricabili dal portale web dell’ATS Brianza nell’area “Servizi Per le imprese” alla sezione “Approfondimenti sui rischi specifici – Piani Mirati di Prevenzione, FAQ e informazioni”, sotto la voce Piano Mirato di Prevenzione “Il sovraccarico biomeccanico degli arti superiori: un rischio sottovalutato”. In questa stessa pagina web, sarà possibile effettuare l’iscrizione all’incontro; le iscrizioni saranno accettate fino al raggiungimento della capienza massima della sala. La scheda di autovalutazione dovrà essere compilata ed inviata all’ATS entro il 28 febbraio 2017; dopo tale data sarà effettuata una campagna di vigilanza orientata in prima istanza alle aziende che non hanno provveduto all’invio all’ATS della scheda di autovalutazione e, successivamente, ad un campione di altre aziende. Al termine dell’incontro verrà rilasciato un attestato nominativo di partecipazione all’evento.

Il programma, consultabile sempre online, prevede l’accoglienza da parte del Presidente dell’API di Lecco Luigi Sabadini, i saluti e la presentazione dalla Direzione Generale dell’ATS della Brianza e, a seguire, l’illustrazione del progetto, dei documenti, delle schede e modalità di autovalutazione. Infine ci sarà spazio per un momento di confronto e dibattito.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Giugno 1946 si insedia l'Assemblea costituente della Repubblica Italiana con Giuseppe Saragat alla presidenza

Social

newTwitter newYouTube newFB