Lecco, 30 settembre 2018   |  

Merletti (Artigiani) a Lecco: serve un lavoro di cittadinanza

di Stefano Scaccabarozzi

La ricetta dei leader degli artigiani: Tagli mirati, riforma fiscale, meno burocrazia e investimenti che creino lavoro.

P1070403

La partecipazione del presidente nazionale di Confartigianato Giorgio Merletti alla biciclettata organizzata da Anap Confartigianato Lecco in collaborazione con i gruppi Anap di Como e Bergamo e Confartigianato Lombardia è stata l'occasione per commentare le linee guida della finanziaria che il governo Lega-5 Stelle si prepara a varare.

P1070375"In questo periodo - spiega Merletti - si lavora molto di spot, il Governo ha una comunicazione criptica e quindi non è così semplice capire in cosa consista la manovra che hanno in mente. Per quel che riguarda il reddito di cittadinanza è da tempo che diciamo che per noi serve un lavoro di cittadinanza. Perché è il lavoro che dà dignità a una persona e che gli può dare prospettiva di lungo termine, una prospettiva che non può essere solo di tre anni. Il lavoro deve essere più stabile possibile, basta con questa balla di dover cambiare dieci posti di lavoro. Poi se uno è in difficoltà lo si aiuta, ma solo per un certo periodo".

Quel che gli artigiani chiedono sono investimenti che possano rimettere in moto il mondo del lavoro: "Da quel che abbiamo compreso c'è un capitolo di investimenti rispetto ai Comuni, se favorirà i lavori a chilometro zero allora ok. Le mance elettorali, come erano gli 80 euro di Renzi, possono andare bene, ma non bastano anche perché le persone in parte non li hanno spesi ma messi in tasca. Anche il Jobs Act è stata una mancia elettorale, ma per certi imprenditori che sono quelli che hanno delocalizzato. Gli investimenti si fanno se possono mettere in moto la macchina dell'economia".

P1070398La ricetta degli artigiani dunque rimane sempre la stessa: "Riforma della fiscalità, taglio del costo del lavoro e tagli alla burocrazia. I tagli però - continua Merletti - devono essere mirati: per esempio di tutto quello che ogni anno versiamo all'Inail avanza sempre una cifra tra 800milioni e 1,2 miliardi di euro, ma questi soldi non devono andare nella fiscalità generale, dove ci sono i "prenditori" che ne approfittano, ma vanno ridati a chi li ha pagati. Altro esempio: gli oneri generali di sistema nel sistema nel sistema elettrico sono un obrobrio: nel 2017 piccole imprese e famiglie hanno versato 16 miliardi in più che sono andati agli energivori mentre le bollette aumentano ancora. Proviamo piuttosto a rimettere i soldi in tasca alle imprese e alle famiglie. All'Alcoa si dava energia a costo zero pur di farli rimanere in Italia, ma nel momento in cui chiudono e e ne vanno è giusto che restituiscano quanto preso".

Il raduno ciclistico organizzato da Anap si è svolto alla presenza anche dei vertici di Confartigianato Lecco, il presidente Daniele Riva e il segretario generale Vittorio Tonini. La manifestazione non competitiva si è svolta dal Centro Sportivo Al Bione fino a piazza Cermenati. La pedalata ha voluto essere un momento di aggregazione per i tre gruppi di artigiani in pensione, alla scoperta delle bellezze della Città di Lecco e delle sue piste ciclabili, oltre che un modo per lanciare messaggi  ecologici e di prevenzione per la salute.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newTwitter newYouTube newFB