Lecco, 09 novembre 2017   |  

Il Planetario di Lecco onora Laika con una serata sugli animali astronauti

Il racconto dell'epopea della cagnette Strelka e Belka, dello scimpanzè americano Ham e di molti altri meno noti.

laika 1

Il Planetario onora Laika. La cagnetta randagia raccolta nei vicoli di Mosca aprì l'era spaziale per gli esseri viventi, il 3 novembre 1957 sullo Sputnik 2. Un viaggio di sola andata, conclusosi con una morte drammatica per la dolce cagnolina, uccisa dai fortissimi sbalzi termici all'interno della capsula e divenuta suo malgrado eroina dello spazio.

Venerdì 10 novembre, alle 21, al Planetario, Gianpietro Ferrario, vicepresidente del Gruppo Deep Space e membro dell'Associazione Italiana Spazio e Astronautica, racconterà l'epopea, in gran parte sconosciuta, degli animali nello spazio. Oltre a Laika la cagnette Strelka e Belka, lo scimpanzè americano Ham e molti altri meno noti.

Ingresso 6 euro, ridotto 4 (per residenti a Lecco, under 18 e over 65).

Sabato sera terzo appunta,mento con il teatro nella cupola, sotto la proiezione della volta stellata. Alle 20.45 e in replica alle 22 la compagnia Ronzinante proporrà "Galileo: la rivoluzione", liberamente ispirato a Bertolt Brecht. Una suggestiva rappresentazione di teatro per voci, al buio, con un impianto sonoro davvero particolare, che farà rivivere i momenti salienti della vita del grande scienziato pisano. In questo caso il biglietto vosta 8 euro, non sono preivste riduzioni.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Febbraio 1931 viene varata la Amerigo Vespucci, tuttora in servizio, ed utilizzata per l'addestramento degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno.

Social

newTwitter newYouTube newFB