Lecco, 06 aprile 2018   |  

Il Planetario di Lecco è pronto a ospitare Astronauticon

La prestigiosa convention nazionale dedicata all’esplorazione spaziale, giunta alla nona edizione.

Astronaut EVA 600 x 600

Lecco si prepara a vivere la grande settimana dell’astronautica. Il Planetario è pronto a ospitare Astronauticon, la prestigiosa convention nazionale dedicata all’esplorazione spaziale, giunta alla nona edizione.

Organizzata da Isaa (Italian Space and Astronautics Association) in collaborazione con il gruppo Astrofili Deep Space, è una manifestazione divulgativa che punta a far conoscere la bellezza e l’importanza delle scienze aerospaziali e dei viaggi nel cosmo. E’ anche un momento di incontro annuale, scambio e conoscenza tra gli appassionati di astronautica di tutta Italia e consente l’incontro diretto tra il pubblico e importanti personalità del settore.

La convention, che si terrà da venerdì 13 a domenica 15 Aprile, avrà un ghiotto antipasto nella serata di giovedì 12 Aprile: la Yuri’s Night, celebrazione internazionale in onore di Yuri Gagarin, primo uomo nello spazio, che le maggiori istituzioni scientifiche e divulgative mondiali onorano con iniziative ad hoc.

Il Planetario ha sempre partecipato e anche quest’anno proporrà una serata speciale: “Vogliamo soffermarci – spiega il relatore Gianpietro Ferrario, vicepresidente del gruppo Deep Space - sul grande giorno degli astronauti: l'emozione della rampa di lancio. Anni di duro addestramento finalizzati a un irripetibile momento: quello del lancio. I preparativi, l'attesa, i riti e l'emozione indescrivibile della rampa sono stati rappresentati in molti film, basti pensare alla magistrale ricostruzione in Apollo 13. Questa conferenza, dal primo volo di Yuri Gagarin agli attuali lanci della Soyuz, vuole raccontare, attraverso quasi 60 anni di esplorazione spaziale, il giorno più grande di ogni astronauta”. L’inizio è fissato alle ore 21:00, l’ingresso intero costa 6 euro, il ridotto 4.

La convention partirà alle 21:00 di venerdì 14 Aprile con la conferenza “L’Italia sulla Iss: il supporto alla missione VITA" tenuta da Fabrizio Carrai, dell'azienda Kayser Italia, che ha fornito il supporto logistico alla missione Vita di Paolo Nespoli e ha realizzato il modulo Ham Video, utilizzato nei collegamenti tra le scuole e gli astronauti in orbita. Collegamento video che è stato effettuato, per la prima volta nel nostro territorio, proprio al Planetario di Lecco lo scorso 6 dicembre. Anche qui ingresso a 6 euro, ridotto 4 (per over 65, under 18, tesserati Fai e Touring e residenti a Lecco).

Sabato e domenica saranno i due giorni di convention vera e propria, con gli interventi, di taglio divulgativo, degli esperti di Isaa. L'ingresso in queste due giornate è gratuito. Verranno trattati temi di grande fascino. Partiamo da sabato: dopo l'apertura ufficiale alle 10:00, le relazioni cominceranno alle 11:00 con Marco Bruno che tratterà "I pianeti venuti dal freddo". Dopo la pausa pranzo, il pomeriggio proporrà due temi cardine nell'interesse del pubblico: alle 15:00 Cesare Lobascio, ingegnere di Thales Alenia Space, parlerà di "Abitare lo spazio, dalla Terra a Marte: le sfide dell'esplorazione spaziale". Alle 16:30 Liliana Ravagnolo, ingegnere di Altec, spiegherà "Come si diventa astronauti".

Gli interventi di domenica saranno i seguenti: alle 10:00 "A spasso tra i ghiacci: il satellite Earth Explorer Cryosat-2" (Giuseppe Albini), alle 11:30 "Scuola chiama Iss" (Micol Ivancic), alle 15:30 "Alla ricerca della vita nel Sistema Solare" (Matteo Carpentieri), alle 17:00 "Numeri e curiosità spaziali" (Paolo Baldo).
Un piatto ricchissimo, per avvicinare tanto i cultori e gli intenditori quanto i semplici curiosi.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Agosto 1840 inaugurazione della Ferrovia Milano-Monza

Social

newTwitter newYouTube newFB