Roma, 25 gennaio 2019   |  

Il Papa ai giovani: "Pietro e la Chiesa camminano con voi"

"Avete fatto tanti sacrifici per potervi incontrare e così diventate veri maestri e artigiani della cultura dell'incontro".

Il Pontefice arriva a Campo Santa Maria La Antigua, sulla Cinta Costera di Panama, per la cerimonia di accoglienza e apertura della Gmg. Viene accolto dall'arcivescovo di Panama, monsignor José Domingo Ulloa Mendieta. Bergoglio è poi omaggiato da cinque giovani nei costumi tradizionali, provenienti dai cinque continenti.

Sono circa 250mila i giovani presenti. A loro Francesco ricorda: «A Cracovia, alcuni mi chiesero se sarei andato a Panama, e io risposi: “Io non so, ma Pietro di sicuro ci sarà. Pietro ci sarà”. Oggi sono contento di dirvi: Pietro è con voi per celebrare e rinnovare la fede e la speranza».

Francesco assicura ai ragazzi: «Pietro e la Chiesa camminano con voi e vogliamo dirvi di non avere paura, di andare avanti con questa energia rinnovatrice e questo desiderio costante che ci aiuta e ci sprona ad essere più gioiosi e disponibili, più "testimoni del Vangelo”». Bisogna andare avanti «non per creare una Chiesa parallela un po' più “divertente” o “cool” in un evento per giovani, con un po' di elementi decorativi, come se questo potesse lasciarvi contenti. Pensare così sarebbe mancare di rispetto a voi e a tutto quello che lo Spirito attraverso di voi ci sta dicendo».

Il Papa dice ai ragazzi: «Voi, cari amici, avete fatto tanti sacrifici per potervi incontrare e così diventate veri maestri e artigiani della cultura dell'incontro. Con i vostri gesti e i vostri atteggiamenti, coi vostri sguardi, desideri e soprattutto la vostra sensibilità, voi smentite e screditate tutti quei discorsi che si concentrano e si impegnano nel creare divisione, nell'escludere ed espellere quelli che "non sono come noi”».

Il Pontefice dedica anche un pensiero al suo predecessore: «Mandiamo un saluto a Papa Bendetto XVI, ci sta vedendo in televisione», chiede con forza ai ragazzi di Panama. Il saluto a Ratzinger è accompagnato da un lungo applauso.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Aprile 1926 la Western Electric e la Warner Bros annunciano l'ideazione del Vitaphone, un processo per aggiungere suoni ai film

Social

newTwitter newYouTube newFB