Lecco, 28 settembre 2018   |  

Il nuovo Consiglio direttivo dei notai lecchesi incontra il Tribunale

La delegazione ha incontrato il Presidente del Tribunale di Lecco Ersilio Secchi, il Giudice delegato ai fallimenti e alle esecuzioni immobiliari Edmondo Tota e il Giudice civile e delegato ai fallimenti Dario Colasanti.

notai tribunale delegazione foto

Ottaviano Anselmo Nuzzo, Dario Colasanti, Edmondo Tota, Laura Mutti, Ersilio Secchi, Pierluigi Donegana

Primo incontro ufficiale, nei giorni scorsi, per il nuovo Consiglio direttivo dell’Associazione Notarile della Provincia di Lecco, eletto in seno all’assemblea degli iscritti il giugno scorso.

La delegazione - composta, oltre che dalla Direttrice Maura Capitanio, dal presidente Pierluigi Donegana (notaio in Oggiono) e dai Consiglieri Laura Mutti (notaio in Merate) e Ottaviano Anselmo Nuzzo (notaio in Colico) - ha incontrato il Presidente del Tribunale di Lecco Ersilio Secchi, il Giudice delegato ai fallimenti e alle esecuzioni immobiliari Edmondo Tota e il Giudice civile e delegato ai fallimenti Dario Colasanti.

“È stato, come sempre, un incontro estremamente cordiale e propositivo. - commenta il presidente Pierluigi Donegana - Il rapporto tra la nostra Associazione e il Tribunale di Lecco è estremamente consolidato e all’insegna di quella collaborazione istituzionale che trova ragione nel ruolo di pubblico ufficiale che il notariato è chiamato a svolgere, a servizio della trasparenza e della certezza del diritto”.

Il presidente Donegana indica così gli obiettivi che caratterizzeranno l’attività dell’Associazione nel breve termine: “Il nuovo Consiglio direttivo - spiega - si propone di rafforzare la percezione del ruolo centrale del notaio nella tutela dei cittadini, proseguendo nella collaborazione con le istituzioni del territorio in tutti quegli aspetti che toccano da vicino alcune delle scelte più importanti, come l’acquisto della casa all’asta, accompagnano la vita di ogni cittadino. Un ruolo “super partes”, che il legislatore ci riconosce e che costituisce una vera e propria garanzia a favore dei cittadini. Oltre a ciò intendiamo consolidare, anche nel nuovo quadro legislativo che si è venuto a determinare, la funzione dell’Associazione nell’ambito delle aste immobiliari giudiziarie, dove in questi anni abbiamo svolto una funzione fondamentale, oltre che nella grande novità del possibile aatto notarile nelle procedure fallimentari”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

10 Dicembre 1927 a Stoccolma la scrittrice Grazia Deledda riceve il Premio Nobel per la letteratura.

Social

newTwitter newYouTube newFB