Lecco, 22 agosto 2018   |  

Il mutuo dei lecchesi: 127mila euro, tasso fisso e 24 anni di durata

Chi ha chiesto un mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale nel corso del primo semestre aveva, in media, 37 anni e 8 mesi

Osservatorio Mutui Facile.it

Nel primo semestre 2018 il taglio medio dei mutui richiesti a Lecco e provincia è stato pari a 127.105 euro e nell’81,4% dei casi le domande erano legate al tasso fisso, sintomo che i lecchesi cercano di garantirsi per tutta la durata del mutuo le attuali favorevolissime condizioni di mercato.

I dati arrivano dall’osservatorio congiunto Facile.it e Mutui.it che, questa volta a livello regionale, ha elaborato i dati raccolti su un campione di oltre 17.000 domande di mutuo nell’ultimo anno, evidenziando come nei primi sei mesi del 2018 la richiesta media presentata dagli aspiranti mutuatari lombardi, pari a 138.862 euro, sia diminuita dell’1,8% rispetto al primo semestre 2017 mentre, nello stesso periodo, l’importo medio erogato dalle banche è aumentato del 3,63%, arrivando a 135.800 euro.

In altre parole: in Lombardia si chiedono mutui di importo inferiore rispetto al passato, ma è aumentato il valore medio dei finanziamenti concessi dalle banche;

 Se nel primo semestre 2018 la richiesta media presentata dagli aspiranti mutuatari lombardi, pari a 138.862 euro, è diminuita dell’1,8% rispetto ai primi sei mesi del 2017, nello stesso periodo l’importo medio effettivamente erogato dagli istituti di credito è aumentato del 3,63%, arrivando a 135.800 euro.

L’aumento degli importi medi erogati, si legge nell’analisi realizzata dai due portali, ha influito sul Loan To Value, ossia la percentuale di immobile finanziata tramite mutuo, salito al 65,6%, era poco più del 63% nei primi sei mesi del 2017.

Contestualmente si sono allungati i piani di ammortamento, che sono passati da una media di 21 anni e 11 mesi a 22 anni e 5 mesi.

Interessante notare come, spinti da un atteggiamento di maggior prudenza e dalla volontà di garantirsi per tutta la durata del finanziamento gli attuali tassi ancora ai minimi storici, sempre più aspiranti mutuatari lombardi abbiano chiesto un mutuo a tasso fisso; erano il 69,1% del totale nel primo semestre del 2017, sono saliti al 75,9% nei primi sei mesi del 2018.

Sempre secondo lo studio, le condizioni favorevoli offerte dalle banche, inoltre, hanno favorito l’accesso al mercato dei mutui anche ai più giovani. Analizzando le domande di finanziamento presentate nella regione emerge un aumento del peso percentuale dei richiedenti under 35 sul totale richiedenti mutuo; erano il 33,1% nel primo semestre 2017, sono saliti al 38,4% nei primi sei mesi del 2018.

Restringendo l’analisi alle sole domande di mutuo prima casa raccolte in tutta la regione, emerge che l’importo medio richiesto nel corso del primo semestre 2018 è stato pari a 148.615 euro, necessario a coprire, sempre in media, il 76,2% del valore dell’immobile da acquistare.

Chi ha chiesto un mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale nel corso del primo semestre aveva, in media, 37 anni e 8 mesi e intendeva restituire il finanziamento in poco più di 24 anni e mezzo.

Provincia

Importo medio richiesto

I Semestre 2018

% richieste mutuo tasso fisso

I Semestre 2018

Bergamo

€ 129.302

76,6%

Brescia

€ 132.760

76,8%

Como

€ 145.117

76,5%

Cremona

€ 116.459

73,5%

Lecco

€ 127.105

81,4%

Lodi

€ 112.620

76,8%

Monza e della Brianza

€ 133.405

75,0%

Milano

€ 151.631

75,7%

Mantova

€ 106.780

75,3%

Pavia

€ 114.722

80,1%

Sondrio

€ 126.235

83,8%

Varese

€ 128.290

73,0%

Lombardia

138.862

75,9%

Italia

€ 130.279

78,47%

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Settembre 1924 è inaugurato a Lainate il primo tratto dell'Autostrada dei laghi, da Milano a Varese, la prima autostrada realizzata al mondo.

Social

newTwitter newYouTube newFB