Lecco, 06 aprile 2018   |  

Il Made in Lecco cresce anche in Cina: +30% nel 2017

Le aziende italiane possono utilizzare WeChat come strumento di comunicazione sia per aumentare la notorietà del marchio e fornire informazioni su di esso, sia come uno strumento di vendita e di e-commerce.

Capodannocinese

L'export lecchese vola anche verso la Cina. Nel 2017 ha fatto segnare una crescita del 29,3% passando da 69 milioni di euro a 89,5 milioni. Cresce anche l'import dal gigante asiatico, passato dai 161,5 milioni di euro del 2016 al 184milioni dello scorso anno. Per una bilancia commerciale totale che nel 2017 ha raggiunto i 273 milioni di euro.

Gli scambi con la Cina valgono 15,7 miliardi per la Lombardia nel 2017, 11,8 miliardi di import e quasi 4 miliardi di export. Boom dell’export regionale, +9,9% in un anno, con un import che prosegue nella crescita, +1,6%. Secondo una elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, prima per scambi è Milano con oltre 7 miliardi, poi Lodi con 1,8 miliardi, Bergamo, Monza, Brescia e Varese con oltre un miliardo.

Primi settori di scambio: computer e apparecchi elettronici con 3,2 miliardi, tessile e moda con 2,5 miliardi (+5%), macchinari con 2,2 miliardi (+1,4%) e apparecchi elettrici e metalli con 1,5 miliardi (rispettivamente +10% e +0,6%). Seguono con 1,2 miliardi i prodotti delle altre attività manifatturiere tra cui mobili, gioielleria e design (+8%) e la chimica (+11%). Crescono mezzi di trasporto (537 milioni, +27%) e alimentari (160 milioni, +18,5%).

Per le imprese di arredo – design, con Promos - Camera di commercio ecco come avvicinarsi con l’e–commerce al mercato cinese. WeChat per promuoversi e vendere nel mercato cinese WeChat ha rivoluzionato internet, non solo in Cina. Una rivoluzione nata nell'era in cui gli smartphone soppiantano i pc e che ha convertito l'uso dei social network da semplici chat in aggregatori di servizi grazie all'integrazione con piattaforme e-commerce. Grazie a Promos, l’azienda speciale della Camera di commercio si può effettuare la registrazione di un Account Ufficiale Service verificato in Cina e migliorare il posizionamento digitale in ambito b2b e b2c. L’iniziativa si rivolge alle imprese del settore Arredo Design. In Cina gli utenti internet hanno raggiunto quota 771.98 milioni (un cinese su due naviga in rete) e più del 95% si collega a internet tramite un dispositivo mobile (dati China Internet Network Information Center). Circa l’83% di tutti gli utenti smartphone cinesi utilizzano WeChat.

Le aziende italiane possono utilizzare WeChat come strumento di comunicazione sia per aumentare la notorietà del marchio e fornire informazioni su di esso, sia come uno strumento di vendita e di e-commerce. L’adesione all’iniziativa consente alle aziende con sede legale e/o operativa a Milano, Monza Brianza e Lodi di partecipare all’assegnazione di contributi a fondo perduto pari a € 6.000,00 lordi previsti nell’ambito del Bando per l’Internazionalizzazione delle MPMI della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi 2018.

 Schermata 2018 04 06 alle 10.58.08

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Dicembre 2008, durante l'Operazione Perseo, condotta dall'Arma dei carabinieri, vengono arrestati oltre 90 mafiosi impegnati nella ricostituzione della Cupola

Social

newTwitter newYouTube newFB