Roma, 28 marzo 2018   |  

Il lecchese Paolo Arrigoni (Lega) eletto Questore del Senato

"Intendo svolgere questo ruolo a tutela delle istanze dei cittadini e, da oggi, a garanzia dell'efficienza del Parlamento".

Paolo Arrigoni LR

"Cari amici, oggi sono stato eletto questore del Senato. I colleghi senatori mi hanno scelto insieme a Antonio De Poli e Laura Bottici per un incarico istituzionale di grande prestigio: avrò infatti l'onore di sovrintentendere ai compiti di polizia in aula ed al cerimoniale; ma soprattutto di predisporre il bilancio ed il conto consuntivo, oltre alla gestione dei fondi a disposizione del Senato". A renderlo noto è il senatore della Lega Paolo Arrigoni, ex sindaco di Calolzio, rieletto per la seconda leglislatura a Palazzo Madama.

"Ringrazio la Lega, Matteo Salvini e i colleghi senatori per avermi onorato di questo ruolo che, come sempre ho fatto, intendo svolgere a tutela delle istanze dei cittadini e, da oggi, a garanzia dell'efficienza del Parlamento".

I Questori, secondo le disposizioni del Presidente, sovrintendono collegialmente alla polizia, ai servizi del Senato ed al cerimoniale; predispongono il progetto di bilancio ed il conto consuntivo del Senato; provvedono, anche singolarmente nei casi previsti dai Regolamenti interni dell'Amministrazione, alla gestione dei fondi a disposizione del Senato (art. 10 del Regolamento del Senato).

Le materie attribuite alla competenza collegiale dei Senatori Questori sono trattate in Collegio, di regola una volta alla settimana. Delle sedute viene redatto verbale.

Il Collegio si avvale di una segreteria alla quale sovrintende il Segretario Generale coadiuvato da un consigliere parlamentare.

La segreteria del Collegio riceve le proposte di autorizzazione di spesa e gli altri atti che debbono essere sottoposti al Collegio e provvede a dare comunicazione delle deliberazioni adottate ai Servizi proponenti e al Servizio di ragioneria (Regolamento di amministrazione e contabilità - sintesi).

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

12 Dicembre 1901 Guglielmo Marconi riceve il primo segnale radio transoceanico.

Social

newTwitter newYouTube newFB