Valgreghentino, 02 settembre 2017   |  

Il Festival "Musica per il Maestro" compie dieci anni

Doppio appuntamento l'8 e il 9 settembre con l'associazione Agorà.

podio adulti 2016 600 x 397 musica maestro

Il podio 2016

Il Festival "Musica per il Maestro", che nel 2007 è nato per ricordare l'amico e musicista Rodolfo Panzeri, compie 10 anni e per festeggiare questa importante ricorrenza gli organizzatori dell’Associazione Agorà hanno ideato un doppio evento: venerdì 8 Settembre la tradizionale gara canora degli adulti, mentre sabato 9 Settembre il "Gran Galà del decennale" con la sfida agguerrita tra i vincitori di tutte le 10 edizioni passate e la ormai tradizionale gara dei ragazzi under 14.

Un doppio evento quindi che anche quest'anno si impone a livello regionale quale appuntamento musicale di grande interesse e richiamo.

In questi 10 anni moltissimi sono stati i cantanti che hanno partecipato alle varie edizioni, un successo inaspettato da quando siamo partiti, e con il passare degli anni la qualità delle voci e la professionalità esibita dalla manifestazione è cresciuta sempre più fino a raggiungere i livelli attuali.

Immancabile sarà la presenza dell'associazione Geca Onlus che grazie ai 10 anni di Festival ha potuto beneficiare di un importante contributo (circa 20.000 euro) finalizzato allo sviluppo della ricerca sulle malattie genetiche cardiovascolari in età giovanile. Una partnership sempre più affiatata e salda che continua nel tempo con ottimi risultati.

Durante le due serate sarà ospite, come nelle edizioni passate, la presidente della Geca Onlus (Graziella Paola Marcon) insieme a due esponenti del direttivo, Michela Dal Sasso e Marinella Alberti, che presenteranno l’operato e i risultati raggiunti grazie anche al nostro sostegno.

Inoltre, anche quest’anno, parte del ricavato dell’iniziativa sarà devoluto a sostegno del paese di Caldarola che l’anno scorso è stato duramente messo alla prova a causa del terremoto che ha colpito il Centro Italia: aiuto che è condiviso da alcune associazioni di Valgreghentino e dei paesi limitrofi.

Le due serate saranno presentate da due grandi artisti che hanno già calcato il nostro palco. Il venerdi sera sarà presente Maurizio Zamboni, il postino di Maria de Filippi, che con la sua freschezza e vivacità condurrà la gara degli adulti facendoci divertire mentre il sabato sarà la volta di Corrado Tedeschi, noto presentatore e attore televisivo e teatrale, che ci regalerà una conduzione impeccabile e altrettanto divertente nella sera del Gran Galà del decennale dove si esibiranno i ragazzi e nel quale verrà decretato il “campione dei campioni” di questi primi 10 anni di Festival.

Tutta la kermesse sarà trasmessa in diretta radiofonica dall’emittente RCI radio di Calolziocorte, partner storico del Festival.

Al raggiungimento di questo importante traguardo sono tanti i sentimenti che animano i nostri cuori, volgendoci indietro rivediamo tutte le persone, le Istituzioni e le Imprese che a vario titolo hanno dato il loro contributo affinchè si potesse realizzare tutto questo: a loro il nostro più sincero grazie e ci auguriamo averli tutti presenti venerdì e sabato per ribadire la nostra gratitudine.

Siamo soddisfatti che in occasione del decennale il Festival sia tornato a casa, a Valgreghentino, dove tutto ha avuto origine e dove il Festival trova il suo significato particolare.

Ma il sentimento più profondo e importante lo abbiamo per l'amico Rudy, 10 anni dalla sua scomparsa ma ancora tanto vivo è il suo ricordo e ancora oggi se ne sente la mancanza: il Galà del decennale sarà particolarmente dedicato alla sua figura tanto gentile e tanto silenziosa ma che sapeva contagiare tutti. Ed è grazie a quanto lui amava tanto, il linguaggio universale della musica, che in questi 10 anni sono nate nuove amicizie e nuove collaborazioni e abbiamo vissuto emozioni straordinarie che rimarranno per sempre nella storia del nostro paese e del territorio lecchese.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Settembre 1943 Salvo d'Acquisto si offre in cambio della vita di 22 civili rastrellati dai tedeschi per rappresaglia contro un attentato compiuto il giorno prima, viene fucilato a Roma, in località Torrimpietra. Riceverà la Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Social

newTwitter newYouTube newFB