Lecco, 11 luglio 2019   |  
Economia   |  Cronaca

Il cordoglio di Cgil e Filctem per la scomparsa di Mauro Pigazzini

52enne di Garlate, lavoratore alla Butan Gas di Cesana Brianza, morto sul lavoro a seguito di un’esplosione a Gravedona nel pomeriggio di giovedì.

cgil bandiera

Cgil Lecco e Filctem Cgil Lecco esprimono vicinanza ai familiari di Mauro Pigazzini, 52enne di Garlate, lavoratore alla Butan Gas di Cesana Brianza, morto sul lavoro a seguito di un’esplosione di un serbatoio a gas Gpl a Gravedona nel pomeriggio di giovedì.

Oltre all'operaio che ha purtroppo perso la vita, è rimasto ferito in maniera grave anche il proprietario dell’abitazione interessata, G. M., 66enne di Stazzona (Co) che, in conseguenze dell’esplosione ,ha riportato gravi lesioni ed è stato trasportato all’ospedale “Niguarda” di Milano.

“Attendiamo di capire l’esatta dinamica del drammatico incidente – dichiarano il segretario generale della Cgil lecchese Diego Riva e il segretario generale della Filctem provinciale Nicola Cesana -, intanto esprimiamo il più profondo cordoglio e la nostra vicinanza ai parenti della vittima”.

La confederazione e la categoria che rappresenta i dipendenti del settore chimico lavoreranno “perché si imponga quella cultura della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro che è condizione necessaria per ridurre l’intollerabile stillicidio di eventi come questo. Non è infatti possibile assistere quotidianamente a infortuni sul lavoro nel nostro territorio – proseguono -. Siamo nel 2019 e troppo spesso ci sono lavoratori che perdono la salute, o anche la vita, mentre svolgono le proprie mansioni”.

Filctem sta chiedendo un incontro necessario per un confronto con l’azienda per capire le dinamiche dell’accaduto e per rendere edotti tutti i dipendenti.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Luglio 1902  Willis Haviland Carrier realizza il primo impianto di aria condizionata

Social

newTwitter newYouTube newFB