Lecco, 11 aprile 2017   |  

Il canoista lecchese Klokpah conquista la maglia azzurra

L'atleta della Canottieri Lecco è stato convocato per le gare di Coppa del mondo a maggio in Ungheria. Presenti anche Gnecchi e Ripamonti.

kwadzo nazionale

Kwadzo Klokpah, vice campione italiano dei 500 e dei 3.000 metri di paracanoa e bronzo sui 200 ai Campionati italiani svoltisi all’Idroscalo, è diventato atleta azzurro con la convocazione nella Squadra Nazionale che disputerà le gare di Coppa del mondo a maggio in Ungheria a Szeged.

Un ulteriore grande risultato per la Canottieri Lecco che ha puntato sull’atleta lariano per la squadra di paracanoa. Dopo tre medaglie conquistate a settembre negli italiani e l’argento vinto a Candia nei Campionati italiani di fondo oltre che l’oro nei 200 metri, ora Klokpah ha strappato il biglietto per la Nazionale e indosserà per la prima volta i colori italiani nella sfida in Ungheria dove ci sarà il confronto con i migliori al mondo.

“Le gare di Mantova dello scorso fine settimana – afferma l’atleta della Canottieri Lecco – hanno portato la Federazione italiana a scegliere me e un atleta bolognese per rappresentare l’Italia. Una grande soddisfazione per me che da questo Paese ho avuto tanto e a cui spero di poter restituire con il mio impegno nello sport”.

La convocazione in Nazionale è l’obiettivo per ogni atleta e Kwadzo spiega: “Difficile spiegare la gioia e l’emozione di un risultato come questo, un risultato a cui ogni sportivo ambisce nella sua carriera. Sono particolarmente felice perché questa convocazione è arrivata in concomitanza con quella di Alessandro Gnecchi, un altro atleta della Canottieri che domenica ha vinto l’argento nei 500 metri a Mantova. Il mio riconoscimento e ringraziamento va alla società che ha creduto in me, al presidente Marco Cariboni, agli allenatori Giovanni Lozza e Luisa Gilardi, al direttore tecnico della Nazionale Stefano Porcu, all’allenatore Azzurro Filiberto Desideri e ai vari collaboratori che danno il massimo. Spero di essere all’altezza delle aspettative. Di certo metterò tutto il mio impegno e le mie capacità per fare onore all’Italia, anche se so che in Ungheria sarà una competizione durissima”.

Insieme a Klokpah e a Gnecchi, a rappresentare Lecco, ci sarà anche Nicola Ripamonti, che lo scorso anno ha preso parte alle olimpiadi di Rio.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

28 Aprile 1940 Papa Pio XII manda un messaggio a Benito Mussolini, chiedendogli di non entrare in guerra. Galeazzo Ciano scriverà sui suoi diari: l'accoglienza del Duce è fredda, scettica, sarcastica

Social

newTwitter newYouTube newFB