Como, 30 luglio 2017   |  
Cronaca   |  Società

Il calcio dietro le sbarre per attenuare la solitudine

Proseguono le gare organizzate dal Consigliere Segretario regionale, Daniela Maroni. Al Bassone la Navigazione Lago di Como ha sfidato la formazione degli ospiti dell’Istituto penitenziario

DSCN2488

È finita con un 4 a 2 per la squadra dei detenuti del Bassone la partita che si è svolta sabato 29 Luglio all’Istituto penitenziario di Como e ha visto sfidarsi in campo la formazione della casa circondariale con quella della Navigazione Lago di Como. Niente falli, nessun cartellino giallo e tantomeno rosso, ma solo fair play e tanta voglia di stare insieme.

L’iniziativa promossa dal Consigliere Segretario Daniela Maroni e supportata dalla direzione del carcere è stata sostenuta anche dal ConiLombardia e di Como che oggi ha visto in campo, come spettatore d’eccezione, il Presidente regionale Oreste Perri.

“Un’iniziativa che si inserisce in un progetto ben più ampio sviluppato con la direzione del carcere e il Coni di Como di formazione e di avviamento allo sport sia per i detenuti che per la polizia penitenziaria. – spiega il Consigliere Segretario Daniela Maroni – Dal mio punto di vista credo che lo sport sia fondamentale per fissare principi e regole, per ridare fiducia a una persona e per rimettersi in gioco affrontando le sfide con grande serenità e soprattutto voglia di riscatto. Questi incontri di calcio che ho organizzato e continuerò a proporre riscuotono sempre un grande successo perché i giocatori dimostrano grande interesse e partecipazione, una dimostrazione che la Navigazione Lago di Como ha già chiesto di poter ripetere l’esperienza. In autunno sono previste nuove iniziative anche a sostegno e supporto della polizia penitenziaria che, attraverso il Coni, diventeranno parte attiva di un percorso”.

Ospiti della casa circondariale oggi, oltre alla formazione della Navigazione Lago di Como, capitanata da Matteo Augustoni, anche uno dei dirigenti del Menaggio Calcio, Mario Thomas Sbolli che ha donato, per questa partita, cinque palloni e, a breve, consegnerà ai detenuti una nuova divisa. Per il Coni di Como, la delegata Katia Arrighi, oltre a Giovanna Tagliabue, Concetta Sapienza, Claudio Zanoni, Antonella Girardi e la responsabile marketing e comunicazione del Coni Lombardia Paola Pietrobelli. Quest’ultima ha già assicurato una nuova divisa per il prossimo quadrangolare da destinare alla polizia penitenziario.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newTwitter newYouTube newFB