Valmadrera, 17 giugno 2019   |  

Il 51esimo corso di escursionismo giovanile dell'Osa Valmadrera

L’Osa conferma così il suo impegno educativo e di attenzione alle famiglie, lungo più di mezzo secolo.

IMG 20190616 110031

Si è concluso il 51° corso di escursionismo giovanile dell’Organizzazione sportiva alpinisti di Valmadrera. Il bilancio parla di 58 iscritti dai 9 ai 14 anni, di 30 soci accompagnatori per 7 uscite, da S. Tomaso al Rifugio Stoppani, dal sentiero del Viandante al Rifugio Bietti al Cainallo, con una lezione all’osservatorio astronomico di Campo dei Fiori di Varese, un originale esperimento da minatori a Sparesee, borgo caratteristico sopra Colico lungo il Sentiero del Viandante, e la partecipazione all’annuale raduno della Federazione italiana escursionismo, a Ponte di Legno, Case di Viso.
La conclusione è stata una due giorni con un ricco programma.

Si è partiti sabato da Valmadrera e si è percorso il sentiero numero 7 verso i Corni di Canzo; guide d’eccezione i ragazzi e i responsabili del progetto “Sentieri digitali”. Salendo infatti i ragazzi hanno avuto modo di utilizzare le indicazioni con qrcode aggiunti alla normale segnaletica dell’Osa, grazie al lavoro svolto col progetto dell’Azione cattolica e di vari enti, impegnati ad offrire occasioni di formazione e impegno per il territorio ai giovani. Ancora più divertente, una volta raggiunto il Rifugio Sev, il gioco col cellulare alla ricerca degli ingredienti per la ricetta del risotto.

Il gruppo ha infatti pernottato al Rifugio Sev, con vari momenti comunitari: la S. Mesa celebrata da padre Alessandro Canali, che ha invitato i ragazzi a trovare tre motivi per ringraziare il Signore, questo il significato di eucarestia; l’osservazione del cielo con telescopio e le informazioni di un astrofilo Angelo; la proiezione delle foto più significative del corso stesso, un clima di allegria e serenità.

Domenica 16 partenza per il Rifugio Sec, passando per il Sasso Malascarpa, il Bevesco e il Monte Rai, scendendo poi a S. Pietro al Monte.

L’Osa conferma così il suo impegno educativo e di attenzione alle famiglie, lungo più di mezzo secolo.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Luglio 1866  vittoria italiana nella battaglia di Pieve di Ledro durante la Terza guerra di indipendenza italiana

Social

newTwitter newYouTube newFB