Premana, 22 settembre 2018   |  

Il 13 e 14 ottobre torna la meraviglia di Premana rivive l’antico

Vengono coinvolti oltre cinquecento figuranti e le numerose associazioni del paese, alle quali viene devoluto il ricavato in beneficenza

CroppedImage720439-premana-rivive-lantico-2014-05

Si svolgerà a Premana nei giorni 13 e 14 ottobre, la decima edizione di Premana rivive l’antico. “Premana rivive l’antico” è una delle maggiori manifestazioni che si svolgono in Valsassina, nonché la più caratteristica e rappresentativa del paese, della gente e del territorio di Premana.

L’intero paese rivive e mette in scena la vita della prima metà del Novecento, riproponendo gli antichi mestieri e la quotidianità di un tempo, attraverso il vestiario e gli oggetti originali dell’epoca. Tutto ciò prende vita a partire dalla natura, nei nostri boschi e campi, e prosegue nel centro storico, all’interno delle antiche abitazioni appositamente allestite, lungo le vie ciottolate, sotto i vecchi portici in legno ed in sasso. La manifestazione, che si contraddistingue per il suo valore storico-culturale, racconta di tradizioni, di canti popolari, di feste comunitarie. Parla di un popolo che è riuscito, negli anni ed attraverso il duro lavoro, a non smettere di credere, sperare, cantare e ridere. Parla di un popolo che ha trasmesso a tutti i premanesi di oggi il rispetto per la propria storia ed i propri valori, l’attaccamento al territorio e alle montagne che lo circondano.

Per la realizzazione della manifestazione, giunta ormai alla decima edizione e ben consolidata all’interno della proposta turistica della zona e non solo, vengono coinvolti oltre cinquecento figuranti e le numerose associazioni del paese, alle quali viene devoluto il ricavato in beneficenza. L’amore e la passione verso il nostro territorio ci spinge, edizione dopo edizione, a rimettere in moto la macchina organizzativa di Premana Rivive l’Antico: l’intento è quello di continuare a diffondere il sentimento di rispetto e di riconoscenza verso Premana, cercando soprattutto di permettere ai visitatori di vivere realmente il nostro paese, assaporando così la vita di un tempo.

Il percorso, lungo circa 2.5 km, parte dal fondo valle e prosegue fino a raggiungere il centro storico del paese. Nella prima parte, lungo il sentiero appositamente attrezzato, sarà possibile osservare gli antichi lavori all’aperto e in alcune stalle (i lavori di campagna, il governo del bestiame, la lavorazione della pietra, della legna e del ferro, il lavoro dei carbonai, dei boscaioli, ecc.), ma anche gli svaghi e i divertimenti (come il tradizionale Past).

In questa prima metà, l’itinerario si snoda quindi lungo un sentiero ciottolato, passando tra boschi, campi coltivati e prati che si prestano al pascolo del bestiame. La seconda metà del percorso si sviluppa nel centro storico del paese: qui si riscoprono situazioni e personaggi tipici della Premana Antica come le piccole officine artigiane, i lavoratori del legno, la sartoria paesana, l’ufficio postale, l’antica osteria, e molti altri ambienti suggestivi.

Questa parte di percorso permette al visitatore di attraversare il paese lungo le stradine del centro, attraverso vicoli, scorci e piazzette, camminando sotto gli antichi portici. Ci sarà l’opportunità, lungo tutto il percorso, di assaggiare e gustare i prodotti tipici e bere un buon bicchiere di vino in compagnia. Il tutto sarà accompagnato dal sottofondo dei caratteristici canti premanesi.

A fine percorso verrà allestito uno stand promozionale Pro Loco dove sarà possibile avere informazioni riguardo al territorio e Premana stessa. Saranno inoltre presenti alcuni mercatini per l’acquisto di prodotti artigianali (miele, oggetti in legno/rame ecc.) ed alcuni stand istituzionali allestiti dai principali sponsor.

Nella parte che porta dal fondo valle al centro paese, il percorso ripercorrerà il nuovo sentiero, sistemato appositamente nel 2016, migliorato e messo a punto per la decima edizione. In paese si ripercorrerà il percorso proposto nell’edizione precedente, con alcune piccole modifiche: alcuni antichi mestieri sono stati infatti ricollocati in nuovi ambienti. A tale proposito ringraziamo sentitamente le persone che gratuitamente prestano le case di proprietà e gli spazi privati alla manifestazione.

La durata del percorso è di circa tre ore.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newTwitter newYouTube newFB