Lecco, 03 gennaio 2018   |  

I 1170 atleti dell'Aurora San Francesco pronti per un 2018 a tutto sport

Presidente Arrigoni: Abbiamo bisogno di persone che si mettano in gioco con uno spirito positivo e di servizio

aurora1

«L’Aurora San Francesco – spiega il presidente Fabrizio Arrigoni - esprime una grande ricchezza di valori, di relazioni e di servizi ed è un punto di riferimento per la Parrocchia e per la città di Lecco. Sabato 10 marzo 2018 si svolgeranno presso l’oratorio femminile l’assemblea di fine mandato e le relative elezioni del nuovo Consiglio Direttivo che sarà composto da 16 consiglieri in rappresentanza di tutte le sezioni del gruppo sportivo. Affinché sia una “Nuova e Migliore Aurora San Francesco” abbiamo bisogno di energie nuove e fresche che affianchino e stimolino tutto il nostro mondo di volontari che consentono un’attività sportiva a oltre 1.100 associati. Abbiamo bisogno di persone che si mettano in gioco con uno spirito positivo e di servizio perché solo imparando facendo potremo dare continuità alla nostra beneamata che quest’anno festeggia i 55 anni di fondazione».

Nel calendario contenuto anche il saluto dell'assistente spirituale padre Giulio: «“Vedrai che bello” un invito che deve essere di stimolo per tutti noi che viviamo parte della nostra giornata, magari anche solo col pensiero, nella “preoccupazione” dello sport, delle nostre partite, della nostra squadra, dei nostri allenamenti, dei nostri sogni come atleti, allenatori, dirigenti. C’è un domani migliore di oggi, una partita migliore di un’altra un allenamento migliore, ma tutto dipende da te: scoprire il bello e la voglia del bello, del meglio. Anche io dico: “Vieni e…Vedrai che bello; bello stare con i tuoi compagni di squadra, con il tuo allenatore, con i compagni di altre discipline e fare gruppo, comunione, famiglia allargata dove ci si sente veri amici che insieme sanno costruire una Comunità”».

Nella galleria fotografia tutte le foto del calendario:

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Gennaio 1916 il conte Mario di Carpegna, guardia nobile del Papa, fonda l'Associazione scautistica cattolica italiana - Esploratori d'Italia (Asci), che successivamente, fondendosi con l'Associazione guide d'Italia, si trasformerà in Associazione guide e scouts cattolici italiani (Agesci)

Social

newTwitter newYouTube newFB