Casargo, 15 maggio 2019   |  

Gli studenti di Casargo a "lezione" con la sezione lecchese della Fand

"Hanno potuto far conoscere agli studenti il valore di una gestione appropriata dell'accoglienza del cliente, che tenga conto della sua condizione fisica o psichica".

IMG 1454

La FAND Provinciale, grazie alla grande sensibilità ed ospitalità della Scuola Alberghiera di Casargo, il 13 maggio 2019 ha potuto incontrare 160 ragazzi, che si stanno preparando ad entrare nel mondo della ristorazione alberghiera, per avvicinarli con un dialogo conviviale e leggero ad un tema tanto importante e spesso molto vicino ed invisibile ad ognuno di noi qual è l'universo della disabilità. i rappresentanti delle cinque associazioni federate alla FAND (uici, anmic, ens, unms, anmil) hanno voluto, portando spesso la loro esperienza, far conoscere agli studenti il valore di una gestione appropriata dell'accoglienza del cliente, che tenga conto della sua condizione fisica o psichica.

Si è partiti, evidenziando, quanto le barriere culturali e mentali creino ancora oggi pregiudizi e stereotipi, ormai superati da strumenti scientifici ed istruzione. Le persone con disabilità sono perfettamente in grado di rivestire ruoli professionali e svolgere compiti con l'ausilio della tecnologia come gli altri cittadini, per essere in questo mondo protagonisti e non solo più spettatori con il solo diritto all'assistenza. Spesso piccoli gesti ed attenzioni nel modo di porgersi ed alcune scelte inclusive d'impresa, che tengano conto dell'abbattimento delle barriere architettoniche, a volte davvero modeste, fanno godere anche al turista con disabilità le ore di piacere o di vacanza al pari di quelli che non vivono la sua condizione fisica. Il numero dei turisti con disabilità sta crescendo in modo esponenziale ed in particolare gli europei prediligono l'Italia.

Un capitolo a parte si è voluto dedicare alla complessità dei rischi e delle insidie, che ogni ambiente di lavoro cela quotidianamente: infatti ogni disattenzione o leggerezza può essere causa di una disabilità, più o meno grave, temporanea o permanente. Anche lo stress, se non gestito in modo adeguato, può manifestarsi anche oltre l'orario lavorativo, diventando causa di incidenti stradali nel recarsi al lavoro o nel rientrare a casa. I ragazzi nelle successive domande hanno rivolto la loro curiosità soprattutto nel voler conoscere le motivazioni , che hanno spinto le persone con disabilità a riunirsi in associazioni, e come si affronta la quotidianità con una condizione di disabilità.

Il Presidente della FAND Provinciale, Silvano Stefanoni, a nome anche delle Associazioni Federate, oggi presenti all'incontro, al termine di questo momento di sensibilizzazione desidera ringraziare la direzzione, in particolare il dott. Marco Cimino e la dott. Elisa Ripamonti, della Scuola Alberghiera di Casargo, da sempre all'avanguardia nella preparazione professionale dei ragazzi, per aver aperto le porte al mondo delle disabilità , dando la possibilità a tanti giovani, d'ascoltare, conoscere e comprendere ciò che li circonda, ma spesso nessuno vede. Silvano Stefanoni Presidente provinciale F.A.N.D. Lecco

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Agosto 1915 viene combattuta la battaglia del Col Basson, prima azione della Grande Guerra in cui gli italiani persero più di 1000 uomini

Social

newTwitter newYouTube newFB