Bergamo, 02 maggio 2019   |  

Giovani della Pace, sabato 11 maggio a Bergamo

Sarà una giornata di testimonianze e di impegno dei giovani, ma anche l'occasione per riaffermare un patto tra generazion

giovanipace

Decine di migliaia di giovani da tutta Italia e delegazioni da altri Paesi parteciperanno  sabato 11 maggio a Bergamo al 6° Appuntamento dei Giovani della Pace,

Sarà una giornata di testimonianze e di impegno dei giovani, ma anche l'occasione per riaffermare un patto tra generazioni: giovani protagonisti e rappresentanti autorevoli e credibili del mondo degli adulti uniti per il bene comune. Perché pace non è un’idea o un valore astratto, non è una bella parola da riempire a seconda delle occasioni. Pace è uno stile di vita, è prima di tutto un fatto di giustizia. Questo vale per tutti, qualunque sia l'età e il ruolo che ricopriamo.

"Il tempo che viviamo - spiegano dal Sermig - è difficile e proprio per questo è il tempo del coraggio da vivere e comunicare, da scegliere e spendere. È il tempo di uomini e donne pronti a diventare protagonisti di una nuova storia, giovani e adulti appassionati, capaci di vivere per grandi ideali, pronti a impegnarsi in prima persona. Spero che a Bergamo ci sarete tutti. Troverete una piazza piena di bene, di storie, di progetti di solidarietà che scalderanno il cuore. Tra i momenti più significativi ci saranno testimonianze di pace da luoghi di conflitto. Saranno con noi Franco Leoni Lautizi (sopravvissuto della strage di Marzabotto), Jeanette Chiapello (sopravvissuta del genocidio del Rwanda), padre Ibrahim Alsabagh (parroco di Aleppo, in Siria)".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Settembre 324 Costantino I sconfigge definitivamente Licinio nella battaglia di Crisopoli, diventando l'unico imperatore dell'Impero romano.

Social

newTwitter newYouTube newFB