Lecco, 28 gennaio 2019   |  

Giornata della Memoria: "Quelle loro e quindi nostre storie"

Paolo Trezzi: Dalla serata a cura di Federico Bario ci si è portati a casa la memoria per ricordare e elementi in più per capire. Incontri così sono necessari, oggi, perché il fine è capire non solo ricordare.

MEMORIA LECCO 2019

Cara Resegoneonline

Ieri sera, insieme ad altri, per la Giornata della Memoria, dopo la posa delle Pietre d'inciampo alla mattina ad Acquate a ricordo di Pietro e Lino Ciceri, ho assistito ad un convincente reading musicale in sala don Ticoczzi, a cura di Federico Bario.
Ognuno di noi, con il suo volto e le sue esperienze, nuovo a questi temi o consapevole da tempo, ne è uscito arricchito.

Ne sono convinto.

Dalla serata ci si è portati a casa la memoria per ricordare e elementi in più per capire. Incontri così sono necessari, oggi, perché il fine è capire non solo ricordare.

Capire che dietro quei nomi che ieri sono stati citati, quelle loro e quindi nostre storie, non ci sono palcoscenici e sipari che finito si chiudono, ma ci sono volti e vite che, sovrapponibili, dobbiamo portare dentro per vederle ancora adesso, nel quotidiano del nostro tempo.
L'Assedio di Sarajevo, il Ghetto di Varsavia, il Rwanda, Portopalo ect ect,
Perché la Giornata della Memoria non sono solo giornate.

Paolo Trezzi

PS: venerdì 8 febbraio per "Il Percorso della Memoria" all'Istituto Musicale Zelioli dalle 17.30

sempre Federico Bario in "Leggere in Ebraico" e Concerto "Dio delle Ceneri - la voce dei sommersi"

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Maggio 1961 Papa Giovanni XXIII pubblica la lettera enciclica Mater et Magistra sulla cristianità e il progresso sociale

Social

newTwitter newYouTube newFB